Che cosa si vede del web in ufficio?

Network
0 0 Non ci sono commenti

Nielsen-NetRatings, nuovi metodi si misura.Aumentano i navigatori attivi,
oltre 8 milioni accedono dall’ufficio

Nielsen-NetRatings ha resi pubblici i nuovi dati relativi allo scenario italiano di Internet. I dati dello scorso aprile sono i primi rilevati attraverso un nuovo campione di utenti che ha triplicato a 15 mila la composizione del panel su cui si basa la rilevazione. Finalmente con la nuova composizione del panel Netview è diventato possibile analizzare in modo separato i dati degli accessi dai luoghi di lavoro rispetto a quelli da casa. Con questo nuovo campione aumenta di conseguenza considerevolmente la copertura del mercato Internet in Italia.

Nello scorso aprile sono stati 20,5 milioni gli utenti che si sono connessi al web almeno una volta da casa e/o da ufficio, 21,7 milioni se si includono anche gli utilizzatori di applicazioni,dai vari tipi di messenger a Skype.
Per la prima volta nella rilevazione dell’utenza Internet, Nielsen-NetRatings fornisce i dati relativi agli accessi dall’ufficio: sono 8,1 milioni i navigatori attivi su un totale di 8,9 milioni di dipendenti che dispongono di un collegamento ad Internet sul posto di lavoro.
Si tratta quindi di un’utenza con un tasso di attività molto alto (il 91%, contro il 58% da casa) e con consumi medi decisamente superiori a quelli degli utenti che accedono da casa: 25 ore, 1.800 pagine viste e 37 sessioni al mese da ufficio contro 14 ore, 1.150 pagine e 21 sessioni da casa.
Per quanto riguarda il profilo demografico, i navigatori da ufficio sono prevalentemente uomini (63% uomini e 37% donne, contro 57% e 43% dei navigatori da casa) e oltre il 50% ha un’età compresa tra i 35 e i 49 anni. Il livello di istruzione risulta essere più alto rispetto ai navigatori da casa. Il 95% ha almeno il diploma, contro il 71% dei navigatori da casa. Per quanto riguarda le occupazioni, sono prevalentemente impiegati (30%), lavoratori autonomi (24%), liberi professionisti (9%), dirigenti (9%) e tecnici (8%).

L’analisi delle categorie di siti più visitate dagli utenti che accedono dal posto di lavoro evidenzia un interesse maggiore per i siti di news (in particolare per quelli dei quotidiani online) e di eGovernment – che guadagnano entrambi una posizione nel ranking rispetto a quelli più visitati da casa – e per i siti di Corporate Information (dove è possibile raccogliere informazioni inerenti al business), che guadagnano ben due posizioni nel ranking.
Secondo la rilevazione Nielsen-NetRatings quello che soprattutto emerge è che da ufficio c’è un utilizzo molto più intenso di tutte le categorie, come dimostrano i tassi di penetrazione sul totale dei navigatori, che sono ben più alti di quelli che si rilevano da casa (in media 15 punti percentuali di penetrazione in più).
Da ufficio quindi non solo si accede più spesso, ma si ha anche una maggiore varietà di utilizzo della rete

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore