Bell Micro con NetApp oltre le Nas

Network
0 0 Non ci sono commenti

Accordo di distribuzione e strategia per mercati applicativi verticali

Bell Micro, società specializzata nella distribuzione a valore aggiunto di soluzioni di storage It, ha in atto in Italia 24 contratti di distribuzione locale o a livello paneuropeo. Da pochi giorni il 25.mo marchio a catalogo è Network Appliance.
Si tratta di un nuovo accordo che avrà sviluppi a livello europeo, ma che è partito da contatti italiani per le attività di validazione dei prodotti. Bell Micro crede nella nuova alleanza e conta di trarre beneficio dai nuovi investimenti che NetApp, guidata in Italia da poco meno di un anno da Vittorio Giovani, ha fatto nel nostro paese: NetApp ha appaiato alla sua crescita nel mercato mondiale anche un tasso di sviluppo italiano del fatturato superiore del 40% rispetto all’anno precedente.
Commentando l’accordo, Marco Malafante , country manager di Bell Micro Italia, ha parlato di ?anomalia Bell Micro?: ?la nostra società non vende brand noti e vogliamo costruire le soluzioni che proponiamo sul mercato indiretto in modo diverso dagli altri nostri competitor?.

Nel caso specifico dello storage Bell Micro non tratta nomi Ibm né Hp, ma Emc, Emulex, Qlogic e ora Network Appliance. Dietro l’accordo c’è una precisa strategia congiunta delle due società per aggredire il mercato con soluzioni verticalizzate per area applicativa. I responsabili italiani delle due aziende hanno dato indicazioni che portano al mondo Microsoft ( Sql ed Exchange) , a Oracle e Symantec.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore