Quando Android trasformerà Google?

Mobility
0 0 Non ci sono commenti

Un’alleanza con 33 partner diversi che diventerà forza di mercato nel prossimo anno. Nokia, la più minacciata, dà un’ulteriore frammentazione dell’offerta

La scommessa di Google e dei suoi 33 partner eterogenei ( e con essi Telecom Italia) che fanno parte della Open Handset Alliance è importante, quasi una sfida al mercato attuale: rivoluzionare il mercato della telefonia cellulare offrendo gratuitamente un nuovo sistema operativo basato su Linux e un software chiamato Android.

L’alleanza , i cui membri variano dai costruttori di cellulari, ai produttori di chip ( Intel) agli operatori mobili ha grandi ambizioni.
Partiamo dai terminali. Tra i cinque grandi produttori mondiali- nell’ordine Nokia, Motorola, Samsung, Lg e Sony Ericsson – solo Motorola sta dimostrando di avere successo con la vendita di grandi volumi di cellulari basati sul sistema operativo Linux.

Per contro Android andrà a competere con un fronte agguerrito di rivali software, a partire dalla piattaforma applicativa S60 di Nokia che gira sopra il sistema operativo Symbian per arrivare a Windows Mobile di Microsoft fino alla nicchia specializzata del Blackberry di Research in Motion. Una novità che rende Microsoft l’oggettivo bersaglio delle mire di Android è l’apertura della piattaforma e la sua disponibilità gratuita per gli sviluppatori che parte dal kernel Linux, la base su cui sviluppare gli smartphone di nuova generazione. Gli esperti fanno notare che la disponibilità gratuita della piattaforma riduce i costi, se confortata con una media di 5 dollari che è il costo per chi opera sui cellulari con Symbian o Windows Mobile.

Alla fine del 2008 , quando l’alleanza avrà avuto modo di fare i primi approcci di mercato probabilmente sopravviveranno solo tre sistemi operativi mobili: Symbian, il nuovo Google Os basato su Linux e Android e Windows Mobile. A quel punto il gioco sarà fatto dalle applicazioni. E qui entra nell’equazione il peso di Google: Search, Maps , Gmail e altre applicazioni saranno operative in mobilità in modo integrato su un vasto installato di smartphone.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore