Palm, prodotti sì, ma la marginalità non cresce

Mobility
0 0 Non ci sono commenti

Gli smartphone piacciono e Palm cerca il rilancio

Manovre finanziarie e lancio di prodotti innovativi non risparmiano ancora a Palm una caduta nei profitti.
Poche settimane fa Palm aveva ceduto il 25 del suo capitale sociale al fondo di investimento Elevation Partners e si era affidata alle cure di un amministratore che aveva diretto la divisione Ipod di Apple.

Palm , ultima dei grandi fornitori di Pda a convertitisi al mondo degli smartphone, è dunque ripartita sulla base di un venduto di 2,3 milioni di Treo nel 2006 e proponendo una nuova categoria di oggetti , i companion per i cellulari alla Foleo, come arma di recupero. Ma i tempi del mercato sono lunghi per cui per il quarto trimestre consecutivo i margini di profitto sono caduti ulteriormente.
Le vendite stagnano , i costi crescono. Il fatturato scende a 1,56 milioni di dollari e i profitti arrivano a 56 milioni contro i 336 del 2006, che pure comprendevano un guadagno una tantum di 219 milioni di dollari. In un anno tuttavia il volume dei pezzi venduti è cresciuto del 43% a 750 mila unità.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore