Nokia e Telecom Italia per servizi internet su cellulare

Mobility
0 0 Non ci sono commenti

A Nokia World, un accordo che offre maggiore scelta di servizi internet ai consumatori

Nokia rinnova la sua collaborazione con Telecom Italia per accelerare il lancio di nuovi servizi internet sui dispositivi mobili. Anche sui telefoni cellulari Nokia offerti da Tim sarà infatti abilitato Ovi, il portale d’accesso ai servizi internet di Nokia. L’ambiente Ovi completo e i nuovi servizi usciranno in più tranche nel corso del 2008.
L’accordo prevede che Nokia personalizzi i nuovi cellulari della sua gamma, che potranno così accedere facilmente ai servizi Tim. I clienti Tim d’altro canto avranno accesso a tutti i servizi Nokia grazie al menu multimediale personalizzato presente nei telefoni. La collaborazione si estende anche ad altri ambiti, tra cui quello tecnologico e alle modalità di pagamento.
I cellulari N95 8GB e Nokia N81 saranno i primi modelli in commercio dotati di menu personalizzati per accedere a entrambi i servizi.

L’annuncio è uno dei molti compiuti da Nokia in occasione dell’annuale conferenza Nokia World. Nel corso dell’evento , la società ha presentato il proprio punto di vista sul settore della comunicazione mobile, per cui prevede una tendenza al rapido cambiamento trainata dalla convergenza tra mobilità e internet. Nel suo intervento, il Presidente e CEO di Nokia Olli-Pekka Kallasvuo ha dichiarato: “Stiamo assistendo alla nascita di una nuova era nella comunicazione mobile, il cui motore è rappresentato dalla rapida convergenza tra internet e mobilità”.
Parlando delle opportunità che si aprono a Nokia nell’ambito dei servizi internet, il presidente di Nokia ha esplicitamente affermato la volontà dei vertici della società di essere il numero uno mondiale per l’implementazione di Internet sui dispositivi mobili. Nelle stime di Nokia entro la fine del decennio in corso il mercato globale dei servizi su internet raggiungerà il valore di 100 miliardi di euro. Nel 2008 Nokia ha come obiettivo quello di aumentare ancora la sua quota di mercato nei terminali mobili, un mercato che presenta ancora margini di crescita del 10% su quello di quest’anno stimato in 1,1 miliardi di unità. Secondo le stime della società il traguardo dei 4 miliardi di abbonati ai cellulari sarà raggiunto nel corso del 2009, in anticipo rispetto al 2010 delle stime precedenti. La convergenza digitale ha portato Nokia a diventare uno dei principali produttori al mondo di fotocamere digitali, lettori musicali e computer. Per l’intero 2007 Nokia prevede di distribuire 140 milioni di dispositivi musicali e 200 milioni di fotocamere. Ad oggi, Nokia ha venduto oltre 50 milioni di computer multimediali Nokia N Series e vanta una quota di mercato del 50% a livello mondiale per i dispositivi che supportano la convergenza, che secondo le previsioni di Nokia, dovrebbero raggiungere i 120 e 180 milioni di unità rispettivamente nel 2007 e nel 2008.

Nell‘ambito del gruppo, Nokia Siemens Network dovrà accrescere il suo margine operativo al 10% entro il 2009. Per quanto riguarda il mercato delle infrastrutture in cui opera la joint venture gli obiettivi della società sono semplicemente quelli di crescere nel 2008 ad un passo superiore a quello del mercato. Un mercato poco brillante sia in termini di infrastrutture fisse e mobili e dei servizi relativi per i quali si prevede solo una crescita “ molto lieve” in termini di fatturato in euro.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore