Arm apre al consorzio Android

MobilityWorkspace
0 0 Non ci sono commenti

Chip per un prototipo di cellulare in versione Linux – Google

Tra una massa di annunci di cellulari e smartphone tradizionali, facendosi strada nella lotta tra Symbian , Windows Mobile ( nuova versione) e iPhone , alla manifestazione Mwc (Mobile World Congress) di Barcellona ( eventi.vnunet.it ) fa la sua prima apparizione un prototipo di telefono basato sul sistema operativo Android di Google. A proporre una prima veste hardware pubblica agli attesi cellulari della Open Handset Alliance sarà Arm, un vecchio nome dei chip e del mondo delle Cpu, che paradossalmente non è tra i nomi della prima ora tra gli aderenti al consorzio aperto di aziende che lavoreranno sulla piattaforma di Google. Android è basato su un kernel di Linux che è già supportato dai processori di Arm , che nel corso degli anni ha sviluppato strette relazioni con molti produttori di telefoni cellulari, seppure in modo indiretto fornendo i core ai chip di Texas, Samsung e Marvell che animano gli smartphone più diffusi.
Dunque la terra promessa di Android attira anche Arm. Se l’alleanza riuscirà a proporre alla comunità degli sviluppatori open source la strada giusta, i chip di Arm nei nuovi terminali potranno ridare lustro a un fornitore che negli ultimi anni si è appannato.
Ricordiamo che la promessa della Open Handset Alliance è di realizzare un vero prodotto finito entro la fine di quest’anno.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore