INTERVISTE

Solimene

Le tre carte di CA Technologies

Mauro Solimene, amministratore delegato di CA Technologies, punta su agilità, differenziazione e completezza dell’offerta per il 2012. Tre carte da giocare per convincere i clienti a consolidare sulle tecnologie di CA

Il consolidamento dell’offerta e l’aggiustamento della strategie di go to market sono le due priorità che Mauro Solimene, amministratore delegato di CA Technologies in Italia, ribadisce per il 2012, sull’onda dei messaggi emersi durante il CA World  dello scorso novembre.  “Per quanto riguarda l’offerta – sottolinea il manager – puntiamo su un concetto di agilità e sulla capacità di differenziarci dai giochi di volume: agilità, completezza dell’offerta e capacità di differenziazione sono le nostre armi”.

A 18 mesi dal primo annuncio in ambito cloud, e forte delle tante acquisizioni di “medio cabotaggio che integrano nuove tecnologie”, secondo Solimene l’offerta di CA garantisce una completezza che mette CA nella condizione di essere un unico fornitore per l’intera filiera, soddisfando in questo modo le esigenze software dei clienti.

La strategia non è quella di diventare un’azienda enorme (in Italia CA Technologies conta ora 200 persone, ridimensionata rispetto agli anni passati) ma di avere un team agile che sia in grado di creare una catena end to end con l’utente finale. “Nel nostro paese i clienti sono meno propensi all’innovazione in questi anni difficili, hanno meno soldi freschi per progetti nuovi, ma vogliono razionalizzare ambienti hardware e software in data center efficienti. Questo porta i clienti a ridurre il numero di fornitori,  abbattendo i  costi. Noi vogliamo essere il fornitore per questo tipo di processo” precisa Solimene.

Importante l’investimento  nella formazione delle persone interne e lo studio delle problematiche tipiche delle Industry in cui CA Technologies opera. In corso di definizione anche le figure di Customer Solution Architecture, che si posizionano tra tecnologia e business in aiuto ai clienti.

Per il 2012 le aree più strategiche per Solimene continueranno ad essere il Finance (“già responsabile di buona parte del nostro business in Italia”), dove il mainframe regna incontrastato e dove le banche stanno valutando processi di consolidamento dei fornitori; la PA, che deve affrontare tutte le tematiche legate ai nuovi input (“la posta elettronica certificata e le tematiche correlata alla sicurezza saranno un importante traino di domanda”); gli MSP, l’ambito dei servizi gestiti, che stanno maturando in molte organizzazioni (“se le grandi organizzazioni terranno in casa i loro data center, le medie e le piccole guarderanno ad aggregatori di servizi che li aiuteranno a fare business”). La corsa al consolidamento dei fornitori tra le grandi aziende è già partita, l’agilità nel muoversi sul mercato sarà determinante tra i vari competitor.

 

Per saperne di più leggi sulla strategia di CA leggi anche: Comastri (Ca Technologies Emea): Al centro della strategia ci sono i paesi emergenti

 

Emanuela Teruzzi
Autore: Emanuela Teruzzi
Direttore Responsabile
Emanuela Teruzzi Emanuela Teruzzi Emanuela Teruzzi

I contenuti di Techweekeurope.it sono disponibili su Google Currents: iscriviti adesso!

Commenti




One reply to Le tre carte di CA Technologies

Lascia un Commento

  • I campi obbligatori sono contrassegnati *,
    L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>