Web Services Business Process Execution è standard Oasis

Enterprise
0 0 Non ci sono commenti

L’organizzazione Oasis ha ratificato come standard il linguaggio Ws-Bpel (Web
Services Business Process Execution) 2.0, aprendo la via a nuovi modelli per la
gestione transazionale dei processi di business distribuiti.

La seconda versione del linguaggio Web Services Business Process Execution (Ws-Bpel) è diventato uno standard Oasis. Basato su Xml, Bpel descrive formalmente i processi commerciali e industriali permettendo una suddivisione dei compiti tra attori diversi.

La versione 2.0 è stata ingegnerizzata in modo da poter utilizzare gli standard Web service, il sistema software utilizzato per la comunicazione e l’integrazione di servizi distribuiti indipendentemente dalla loro implementazione, e supportare così le attività di sviluppo del business, definendo le modalità di configurazione adatte all’assolvimento dei vari task lavorativi.

Secondo Gartner, Ws-Bpel ha precorso i tempi, anticipando le tecnologie Web service per diventare un punto di riferimento non soltanto per uno sviluppo articolato dei processi di business più vicino alle effettive esigenze degli operatori, ma anche perché assicura una modalità condivisa tra i vari fornitori di tecnologie che, insieme, possono avvalersi di un framework comune per l’orchestrazione dei processi di business futuri. Secondo la società di ricerca, l’approvazione di Ws-Bpl come standard Oasis rappresenta una pietra miliare nella realizzazione di una visione aperta dei Web services. Un processo Ws-Bpel può essere pensato come una struttura riutilizzabile, che può essere rilasciata in modi diversi e in differenti scenari, mantenendo un livello applicativo uniforme, attraverso meccanismi di sviluppo che consentono di gestire anche processi atipici, dal momento che non tutte le transazioni sono effettivamente semplici e lineari. Ws-Bpel definisce dunque un modello e parametri atti a descrivere l’andamento di un processo di business fondato sull’interazione tra i processi e i vari partner tecnologici coinvolti, attraverso interfacce Web, stabilendo il modo e la logica in cui la pluralità di interazioni di servizio tra i vari player vengono coordinate per realizzare un obiettivo di business, separando gli aspetti di front end da quelli di back end, siano essi di tipo interno o legati alle attività di supporto.

Ws-Bpel 2.0 può essere utilizzato sia nella forma eseguibile, in cui viene descritto il comportamento dei vari player coinvolti nell’interazione di business, che nella forma astratta, ovvero per la composizione di processi business distribuiti mediante sintesi automatica, supportando al meglio le transazioni B2B.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore