Visual Studio Shell, ovvero l’Eclipse in stile Microsoft

Enterprise
0 0 Non ci sono commenti

All’interno di Visual Studio 2008, sarà proposta una piattaforma aperta e
gratuita, che permette di creare ambienti di sviluppo personalizzabili a
volontà.

Durante l’estate, i partner Microsoft avranno accesso alla versione beta di una nuova piattaforma di sviluppo battezzata Visual Studio Shell (Vss). Come il nome indica, si tratta di un ?guscio? del celebre tool di sviluppo, ovvero la sua ossatura, che comprende la gestione dei progetti e delle finestre, la struttura dei menu, l’editor e altre cose simili. Non contiene, invece, alcuna sintassi né funzioni specifiche di .Net, come gli assistano, i compilatori o i tool di progettazione.

L’obiettivo di Vss è di permettere a produttori e sviluppatori di software di costruire i propri ambienti di sviluppo, integrando le sintassi e le funzioni di cui si ha bisogno e che non esistono nelle versioni standard di Visual Studio. La versione finale di Vss sarà rilasciata con Visual Studio 8 all’inizio del prossimo anno. Soprattutto, sarà gratuito, senza licenze o royalty.

Concretamente, Vss proporrà due modalità di creazione: integrata e isolata. La prima permetterà di creare moduli di estensione che potranno trovar spazio nelle versioni standard di Visual Studio. Tipicamente, questo potrà interessare gli sviluppatori di linguaggi o sintassi particolari. La seconda modalità va più lontano, permettendo la creazione di ambienti totalmente autonomi, non destinati a essere integrati in Visual Studio. Il prodotto finale potrà portare il marchio del creatore. In questo caso, Microsoft punta a interessare i fornitori di tool specializzati su mercati verticali.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore