Una visione ancora parziale della business continuity

Enterprise
0 0 Non ci sono commenti

Un’indagine di Gartner evidenzia come le imprese non abbiano piani per gestire blocchi di lunga durata

Per quanto le aziende siano sempre più attente ai problemi connessi alla continuità del servizio, secondo Gartner ci sono ancora molti progressi da fare. Soprattutto perché è molto rara la presenza di misure sul medio e lungo periodo.

Secondo un recente sondaggio effettuato su quasi 360 professionisti della gestione del rischio e della sicurezza informativa negli Usa, Gran Bretagna e Canada, il 60% delle imprese non prevede piani di business continuity al di là dei sette giorni, se non meno. L’analista ritiene che si tratti di un errore che lascia un grande buco nelle organizzazioni aziendali. L’impatto di un disastro che perdura oltre la settimana può avere ripercussioni enormi sul giro d’affari e la reputazione di un’impresa. Incidenti locali, epidemie, attacchi terroristici o un problema con qualche fornitore di servizi primari (come l’energia elettrica) possono facilmente durare oltre i sette giorni. La raccomandazione, dunque, è di approntare un piano di business continuity con orizzonte almeno a trenta giorni.

Inoltre, se la maggior parte delle imprese prevede il caso in cui il blocco provenga da un problema interno al sistema informativo, solo il 77% prende in considerazione incendi o black out elettrici, il 72% una catastrofe naturale, il 50% un attacco terroristico e solo il 29% un’epidemia. Su quest’ultimo punto, va registrato comunque un netto miglioramento rispetto al 2005, quando era solo l’8% a prendere in considerazione l’allarme sanitario.

In termini di attuazione pratica, il 37% dei piani di continuità operativa prevede l’istituzione di un centro di comando fisico e solo il 31% pensa a a un centro virtuale, che consenta ai responsabili di intervenire anche se non sono fisicamente presenti sul sito. Cosa ancor più inquietante, il 61% degli interpellati ha dichiarato di aver incontrato problemi durante i test attuativi del loro piano di business continuity.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore