Tre linee di sviluppo per il Desktop Server di Citrix

Enterprise
0 0 Non ci sono commenti

Lo strumento di connessione fra ambiente Microsoft Rdp e protocollo Ica
prenderà la via della virtualizzazione e del supporto di terminali diskless, in
quest’ultimo caso mettendo a frutto l’acquisizione di Ardence

La linea di prodotti Desktop Server di Citrix dovrebbe prossimamente espandersi in tre direzioni d’offerta. Attualmente, la tecnologia si presenta come un connection broker in grado di far interagire il protocollo Rdp di Microsoft con l’Ica di Citrix, ma l’evoluzione prevista dal vendor ne farà uno strumento in grado di supportare diversi ambienti dekstop virtuali.

Oggi, il protocollo Ica lavora in modo ?publish?, con differenti utenti presentati in una singola immagine standard. Desktop Server, invece, offre un ambiente altamente configurable, anche se virtuale, indirizzandosi alle realtà dove operano ampie quantità di utenti, con esigenze di alte prestazioni, come accade nel caso dei team di sviluppo software.

Quelle appena descritte sono le prime due linee di sviluppo identificate da Citrix e riferite in un caso al sistema operativo ?fisico? (un singolo task indirizzato alla macchina-utente) e a quello ?virtuale? (diverse versioni distribuite attraverso un livello di virtualizzazione, come fa VmWare, per esempio). Il terzo fronte di sviluppo si riferisce a quello che il vendor chiama ?diskless Os? e si concretizzerà non appena saranno integrate nell’offerta le tecnologie acquisite lo scorso anno con Ardence. L’azienda assorbita ha portato in dote Streaming Server, che per ora costituisce ancora un’offerta stand alone. Attualmente, i tecnici stanno lavorando sul fronte dell’integrazione, per poter poi presentare al mercato una proposta Desktop Server più completa, che comprenda anche le esigenze di chi usa abitualmente diskless pc.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore