Un nuovo sistema Ict razionalizza la spesa pubblica

EnterpriseStart up
0 0 Non ci sono commenti

Rgs e Cnipa hanno messo a disposizione delle Pubbliche Amministrazioni via
Web un nuovo strumento di gestione contabile

La gestione della spesa pubblica diventa più oeintelligente? ed efficace grazie a un sistema digitale in grado non solo di consentire la gestione e il monitoring ma, soprattutto, di effettuare una razionalizzazione.

«Sulla base di una costante collaborazione in atto da anni tra la Ragioneria Generale dello Stato e il Cnipa – ha affermato Mario Canzio, Ragioniere Generale dello Stato – è stato definito un modello gestionale in grado di offrire alle Amministrazioni e agli Organi decisionali un quadro conoscitivo caratterizzato da un livello dei dati qualitativamente e qualitativamente migliore. Esso si presenta ancora più caratterizzante e innovativo alla luce della revisione della struttura classificatoria del Bilancio pubblico per missioni e programmi, recentemente avviata, supportando la definizione delle priorità dell’azione politica e amministrativa. Al fine di dare attuazione, in modo semplice ed immediato, a questo servizio informatico integrato per la gestione delle spesa pubblica, abbiamo scelto l’adozione di un sistema informatico in modalità Asp, disponibile via web, che libera le Amministrazioni dall’onere dei tempi della progettazione e dei costi di acquisto e installazione dei programmi e che, attraverso l’utilizzo della firma digitale, consentirà la dematerializzazione degli atti di spesa. La Rgs e il Cnipa hanno concordato che attraverso tale piattaforma Ict siano progressivamente erogate tutte le funzionalità di contabilità finanziaria ed economicopatrimoniale- analitica».

Per rispondere a questa precisa esigenza, ha spiegato Livio Zoffoli, presidente Cnipa – il Cnipa ha volentieri messo a disposizione le sue competenze e professionalità. Mediante una serie di approfondimenti congiunti, sono state individuate le soluzioni informatiche più adeguate, in grado di far emergere i vantaggi tecnico-organizzativi e la maggiore affidabilità derivanti da una gestione tecnologica unitaria delle componenti a pplicative e tecnico-organizzative di erogazione del servizio. In particolare, si è lavorato sulla necessità per le Amministrazioni di disporre di strumenti digitali che permettano di programmare, gestire e verificare l’utilizzo delle risorse assegnate e per la Ragioneria Generale dello Stato di avere informazioni che concorrano alla predisposizione e alla rendicontazione delle risorse pubbliche in modo omogeneo, tempestivo e attendibile, determinando così la necessità di un sistema contabile che tratti le risorse sia da un punto di vista finanziario che economico patrimoniale».

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore