Un fondo di rotazione per l’imprenditorialità nelle Pmi lombarde

EnterpriseStart up
0 0 Non ci sono commenti

La Regione Lombardia ha approvato i criteri per la presentazione delle domande. Le agevolazioni riguardano le imprese, singole o associate, anche di nuova costituzione del settore manifatturieri

La Direzione “Industria, Pmi e cooperazione” della Regione Lombardia ha approvato i criteri applicativi del Fondo di rotazione per l’imprenditorialità. Tali criteri prevedonoa tale fondo possano accedere le imprese, singole o associate, anche di nuova costituzione, aventi sede operativa in Lombardia ed operanti nel settore manifatturiero le quali intendano effettuare le seguenti linee d’intervento:

Sviluppo aziendale basato su processi di ammodernamento e ampliamento produttivo. Innovazione di prodotto e di processo.
Applicazione industriale di risultati della ricerca sviluppata internamente all’impresa e/o know-how acquisito – all’esterno.
Crescita dimensionale delle imprese, patrimoniale e operativa, perseguita t- – Tramite aumento di capitale sociale (capitalizzazione d’impresa) o acquisizione d’impresa terza non collegata.
Trasferimento di impresa tramite operazioni di acquisizione di impresa da parte di persone fisiche.

Ricordiamo che il Fondo di rotazione per l’imprenditorialità è uno strumento finanziario introdotto dalla Regione Lombardia in attuazione della legge regionale 1/2007 “Strumenti di competitività per le imprese e per il territorio della Lombardia”.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore