Sono 5,5 milioni i consumatori multicanale italiani

EnterpriseStart up
0 0 Non ci sono commenti

Uomini e donne di qualsiasi età e area geografica sempre più spesso basano la loro decisione di acquisto su svariati canali di informazione. Molto alta la rilevanza che è  data a Internet

In Italia sono ben 5,5 milioni i consumatori multicanale. A rivelarlo è la ricerca Osservatorio Multicanalità 2007, presentata da Nielsen, Nielsen Online, Connexia e School of Management del Politecnico di Milano durante il convegno “La multicanalità paga allo scaffale?”.

Basata su un campione di 3.000 famiglie, per un totale di 7.000 individui con età superiore ai 14 anni, tale ricerca ha dimostrato che il consumatore italiano è sempre più multicanale, ovvero la sua decisione d’acquisto e la sua relazione con la marca sono determinate dall‘interazione con molteplici canali di comunicazione che, seppur basati su tecnologie diverse e spesso non integrati tra loro (è alta la rilevanza di Internet), forniscono un’esperienza coerente con i valori della marca stessa.

Il 63% dei clienti multicanale ha un’età compresa tra i 25 e i 55 ann
i: non si tratta perciò solo di giovanissimi e di appassionati di tecnologia che trascorrono molto tempo online. Sono invece svariati milioni di italiani con una propensione a cercare informazioni attraverso più canali che è sostanzialmente indipendente dall’età e dall’area geografica di residenza.

La ricerca ha inoltre dimostrato che ci sono altri 11,8 milioni di clienti non ancora fortemente multicanale, ma pronti a diventarlo, che vivono positivamente l’esperienza di acquisto sul punto vendita e apprezzano tecnologie di prossimità (Bluetooth per invio di coupon promozionali, carrello intelligente, e così via).

A fronte di questi risultati, Giovanni Pola marketing & sales manager di Connexia, ha sottolineato che “occorre investire di più in pubblicità su Internet e sul communication mix perché il vero valore aggiunto per il consumatore è quello che succede dopo la vendita”.
Dal canto suo, Giuliano Noci, Ordinario di Marketing presso il Politecnico di Milano, ha affermato che “le aziende devono concepire il marketing in un modo nuovo e devono aprirsi a nuovi scenari di consumo. Ma è anche necessario migliorare il contributo dei singoli canali e del loro mix al fatturato”.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore