Ripristinati i fondi per Sviluppo Italia

EnterpriseStart up
0 0 Non ci sono commenti

Disponibili 300 milioni di euro da destinare alla creazione e allo sviluppo
d’impresa per il finanziamento delle misure di autoimpiego e
autoimprenditorialità.

Il Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica (Cipe) ha ripristinato tutti i fondi che la legge Finanziaria del 2007 aveva tagliato all’Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa, più familiarmente conosciuta come Sviluppo Italia. Le risorse assegnate andranno a finanziare iniziative presentate da disoccupati e inerenti il lavoro autonomo (prestiti d’onore), il franchising e la microimpresa. A queste si aggiungeranno anche attività per la produzione di beni e servizi proposte da imprese giovanili e cooperative sociali.

?Lo stanziamento del CIPE, a tre mesi dalla nomina del nuovo vertice dell’Agenzia ? afferma Domenico Arcuri, Amministratore Delegato di Sviluppo Italia ? testimonia ancora una volta la fiducia del governo nel rinnovato ruolo di Sviluppo Italia per la promozione dello sviluppo. L’assegnazione di queste risorse ci consentirà anzitutto di sbloccare il finanziamento di migliaia di iniziative imprenditoriali già presentate che, nel loro insieme, daranno un significativo contributo allo sviluppo delle aree depresse. Inoltre, permetterà all’Agenzia di ripristinare il normale percorso di finanziamento di nuove iniziative?.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore