Primafrost e Vocollect-Voice

EnterpriseStart up
0 0 Non ci sono commenti

La centrale logistica del freddo del Gruppo Lombardini utilizza la soluzione
Vocollect Voice,. Installata e messa a punto da Kfi, permette agli
operatori di dialogare con la massima efficienza e senza alcuna interruzione con
il sistema di gestione del magazzino, utilizzando la sola comunicazione vocale

Vocollect, fornitore di soluzioni Voice-Directed Work, e Kfi, azienda specializzata nell’implementazione di soluzioni d’identificazione e raccolta dati automatica, hanno annunciato che Primafrost ha scelto la tecnologia Vocollect Voice per la gestione del deposito di surgelati di Mantova. Il deposito ricopre una superficie di 10 mila metriquadri, il volume refrigerato è di 70 mila metricubi con una capacità di stoccaggio di 10 mila bancali, all’interno dei quali sono assortite circa 1.200 referenze. La struttura è
stata pensata e realizzata per il picking, e Primafrost è in grado di stoccare e servire con efficienza 1.200 punti vendita con una frequenza da 2 a 5 volte per settimana. I prodotti sono mantenuti all’interno di un magazzino dove la temperatura di raffreddamento è di -31°C. L’ambiente è ostile e gli operatori addetti al picking non possono fare a meno di lavorare indossando guanti molto spessi, con difficoltà nella presa dei cartoni che hanno un peso medio di 5 kg. La struttura è già da tempo attrezzata con un sistema a radio frequenza che supporta l’attività di ricevimento merci. Il passaggio successivo al picking in radio frequenza era scelta quasi obbligata.

Primafrost ha da sempre utilizzato liste cartacee per il prelievo della merce, un processo che comportava errori e possibili inversioni di prodotto. L’implementazione di Vocollect Voice è avvenuta nel settembre 2005 ad opera di Kfi, partner italiano di Vocollect. “Ho accettato istintivamente la proposta – sottolinea Elisa Savoia, Ad di Primafrost – perché ho intuito che attraverso il voice picking l’operatore poteva lavorare a mani libere e senza nessun ingombro, a vantaggio della produttività, e poi poteva anche dialogare con il sistema nella propria lingua madre, visto che abbiamo anche operatori non italiani”.

Vocollect Voice, installata e messa a punto da Kfi in appena due settimane, permette agli operatori di dialogare con la massima efficienza e senza alcuna interruzione con il sistema di gestione del magazzino, utilizzando la sola comunicazione vocale, ponendo così gli operatori in condizioni di comfort ed efficienza. Tutto ciò è stato possibile grazie al terminale indossabile Talkman, che si distingue per le sue doti di ergonomia, comfort e per l’elevata efficienza nel riconoscimento vocale delle cuffie con microfono. Un sistema perfettamente integrato, progettato per fornire prestazioni eccellenti in un ambiente industriale, dove le condizioni estreme di temperatura, umidità, polvere e rumori di fondo possono rendere l’operatività estremamente difficile. Gli operatori hanno subito espresso soddisfazione per l’utilizzo del terminale indossabile, che permette di lavorare a mani e occhi liberi, con maggiore sicurezza e commettendo meno errori.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore