Novara stanzia 950mila euro per le Pmi che innovano

EnterpriseStart up
0 0 Non ci sono commenti

I contributi, due da 450mila euro e uno da 50mila euro, sono indirizzati all’ammodernamento della produzione o all’attivazione di sistemi di gestione della qualità

La Camera di commercio di Novara stanzia 450mila euro per promuovere il miglioramento dell’efficienza e della competitività delle aziende della provincia. L’iniziativa intende erogare contributi a fondo perduto a favore delle micro, piccole e medie imprese che realizzino interventi diretti al proprio ammodernamento e allo sviluppo di innovazioni di prodotto, di processo e di sviluppo eco-sostenibile.

Secondo notizie riportate da LabItalia, possono usufruire del contributo le Pmi operanti in tutti i comparti, esclusi i settori agricolo, di trasformazione e commercializzazione dei prodotti agricoli e delle attività connesse all’esportazione. Le spese e gli interventi dovranno essere sostenute integralmente realizzati entro il 31 ottobre 2008. Il contributo copre una percentuale del valore della spesa ammessa, che varia in relazione alla dimensione dell’impresa e alla tipologia del progetto.

Altri 50mila euro sono invece stati stanziati dall’ente camerale a favore delle Pmi provinciali che realizzino per la prima volta un sistema di gestione della qualità, ambientale, della sicurezza in campo alimentare, della sicurezza e salute sui luoghi di lavoro o un sistema per la responsabilità etica e sociale, nonché conseguano per la prima volta una certificazione, marchio o sistema di etichettatura dei prodotti e servizi idonei ad assicurarne la conformità ai requisiti stabiliti esclusivamente da norme tecniche.

Il contributo concesso corrisponde al 50% del valore dell’iniziativa, al netto dell’Iva, per un massimo di 5 mila euro. Sono finanziabili le spese sostenute a partire dall’1 gennaio 2007 per: analisi ambientale iniziale; certificazione; consulenze, servizi esterni e prestazioni tecnico/specialistiche strettamente connessi alla realizzazione di uno degli interventi agevolabili; formazione per la qualificazione di figure professionali interne.

Previsto infine un terzo stanziamento, ancora di 450mila euro, per le imprese di produzione, trasformazione e commercializzazione dei prodotti agricoli che realizzino interventi diretti al proprio ammodernamento e allo sviluppo di innovazioni di processo e di sviluppo eco-sostenibile.

L’investimento deve perseguire gli obiettivi di riduzione dei costi di produzione, miglioramento e riconversione della produzione, miglioramento della qualità, tutela e miglioramento dell’ambiente naturale o delle condizioni di igiene o del benessere degli animali. Sono ammissibili al contributo, che è pari al 20% del valore dell’intervento per un massimo di 10 mila euro, le spese relative a opere murarie o a macchine, attrezzature e software necessari al loro utilizzo, sostenute entro il 31 ottobre 2008.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore