L’informatica arriva nelle Comunità montane

EnterpriseStart up
0 0 Non ci sono commenti

Un accordo tra UNCEM, Fondazione per la Scuola della Compagnia di San Paolo
di Torino e Microsoft Italia consentirà a oltre 10 milioni di italiani residenti
in aree svantaggiate di apprendere l’uso del computer e di Internet

Unione Nazionale Comuni Comunità Enti Montani (UNCEM), Microsoft Italia e la Fondazione per la Scuola della Compagnia di San Paolo di Torino hanno siglato un accordo per promuovere l’accesso alle tecnologie informatiche a favore di tutti i residenti delle 355 Comunità montane italiane e dei 4.201 comuni classificati montani o parzialmente montani (per un totale di oltre 10 milioni di abitanti).

Obiettivo della partnership è contribuire al superamento del ?digital divide? che di frequente caratterizza le aree svantaggiate del territorio nazionale, garantendo a tutti i residenti nelle comunità montane, e in particolare ai giovani, la possibilità di accedere alla ?società digitale?, e a tutti i benefici che essa può portare con sé, a partire dal saper usare un computer o i software più comuni.

La collaborazione si svilupperà nei prossimi due anni attraverso il coinvolgimento diretto delle scuole del territorio, che potranno mettere a disposizione degli studenti e dei cittadini tutti il materiale formativo realizzato e concesso in uso gratuito da Microsoft. Si tratta di oecorsi di formazione digitale di base? (Digital Literacy Curriculum), ovvero contenuti multimediali e strumenti didattici che Microsoft metterà a disposizione dell’UNCEM e della Fondazione per la Scuola della Compagnia di San Paolo per l’insegnamento dell’informatica di base, utilizzabili da tutte le scuole interessate e che riguardano la conoscenza del personal computer e dell’utilizzo di base degli strumenti più comuni, l’uso efficiente di internet, la sicurezza informatica e l’utilizzo dei contenuti digitali come audio e foto.

Un ruolo fondamentale per la diffusione di questi strumenti didattici lo avranno le scuole delle comunità montane che potranno offrire formazione non solo ai docenti e agli studenti, ma anche a tutti i cittadini residenti interessati. In particolare saranno aperti 40 nuovi centri Microsoft IT Academy presso altrettante scuole del territorio, che diventeranno così dei veri centri di competenza per la formazione e la certificazione sul territorio. Le regioni inizialmente coinvolte nell’iniziativa saranno Toscana, Marche, Lazio, Campania e Piemonte.
.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore