L’era dell’artigiano tecnologico

EnterpriseStart up
0 0 Non ci sono commenti

Giovane, laureato in materie scientifiche e con un ottimo inglese. Ecco le
caratteristiche tipiche dell’artigiano moderno secondo uno studio di Cna

Da un’indagine che la Confederazione Nazionale Artigianato Piccola e Media Impresa di Firenze ha condotto su un campione di Pmi, emerge la figura ?dell’artigiano tecnologico?. Alla base della ricerca, presentata da Roberto Aiazzi, responsabile dell’Ufficio studi di Cna Firenze e dal Presidente dell’Associazione Mauro Fancelli, due interrogativi: dove finisce l’artigianato tradizionale e inizia quello tecnologico? Ma, soprattutto, chi sono i nuovi artigiani tecnologici? In un settore dove l’innovazione risulta una delle componenti strategiche per dominare il mercato, era interessante capire come sia cambiata negli ultimi anni la figura dell’artigiano e quali siano oggi le caratteristiche che contraddistinguono gli imprenditori più ?evoluti?.

Oltre ad avere buone conoscenze tecnico-scientifiche, l’artigiano tecnologico è fortemente orientato al problem solving, ovvero utilizza le proprie tecnologie in maniera specifica per risolvere problemi specifici. E’ un sensore sensibile che raccoglie la domanda del committente e progetta soluzioni tecnicamente ed economicamente efficaci.

Questa nuova figura imprenditoriale, sempre più diffusa, raccoglie operatori prevalentemente giovani ? fra i 35 e 44 anni ? con titolo di studio elevato (laurea) in materie scientifiche quali ingegneria, matematica o informatica. Il 17% del campione per approfondire e aggiornare le proprie conoscenze preferisce partecipare a convegni e fiere mentre un altro 17% preferisce consultare siti web e partecipare a master.

Tra i parametri alla base della valutazione del ?successo? di un’impresa, dalle risposte emerge un quadro variegato ed equilibrato: accanto a un 14% di risposte ?tradizionali? (indicatori economico-aziendali, soprattutto indici di redditività), si trova che il 20% fa riferimento alla costruzione-difesa della nicchia, il 18% mette in campo il padroneggiamento delle tecnologie e il 16% enfatizza la gratificazione creativa, il piacere dell’inventare.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore