Le Pmi usano poco l’e-commerce

EnterpriseStart up
0 0 Non ci sono commenti

Secondo quanto riportato dall’Istat, sono ancora scarse le vendite e gli acquisti on line presso le piccole e medie imprese

Il 29,7 per cento delle imprese con almeno 10 addetti effettua acquisti on-line. Di queste, la stragrande maggioranza (93,6 per cento) effettua gli acquisti via Internet, mentre solo il 6,4 per cento utilizza reti diverse da Internet. A rivelarlo è l’ultima indagine Istat “L’Ict nelle imprese” relativa al 2006.

Le attività di commercio elettronico sono direttamente correlate alla dimensione delle imprese: in quelle più piccole (10-99 addetti) la diffusione del commercio elettronico è piuttosto marginale nella fase della vendita on-line (circa 3,5 per cento), mentre si avvalgono più frequentemente di questa modalità le imprese con oltre 49 addetti per l’acquisto (oltre il 40 per cento) e quelle con almeno 250 addetti (13,4 per cento) per le vendite.

Sono ancora scarsamente diffuse le vendite on-line alle quali, nell’anno 2006, vi ha fatto ricorso appena il 3,8 per cento delle imprese per un valore complessivo del 2,1 per cento del fatturato totale. A gennaio 2007, il 46,1 per cento delle imprese che nel corso dell’anno precedente ha effettuato vendite via Internet, utilizzava protocolli di sicurezza (del tipo SSL o TSL) nella ricezione degli ordini. Tale percentuale saliva a circa il 60 per cento nelle imprese con oltre 100 addetti

La destinazione delle vendite effettuate via Internet rilevava una limitata propensione delle imprese a esportare verso paesi extra Unione europea (appena il 4,8 per cento del valore delle vendite via Internet) rispetto al mercato interno (82,8 per cento).

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore