La politica europea dei Fondi strutturali

EnterpriseStart up
0 0 Non ci sono commenti

Ecco, in sintesi, la nuova programmazione dei “Fondi strutturali”
dell’Unione Europea e le modifiche apportate alle “Aree obiettivo”

L’aiuto dei fondi strutturali alle imprese può assumere diverse forme anche se nella maggior parte dei casi, questi aiuti si tratta di assistenza finanziaria L’azione dei fondi strutturali aiuta anche rispetti a temi differnti dalla formazione all’innovazione, fino alsostegno alla creazione o allo sviluppo d’imprese.
Quattro Fondi strutturali consentono attualmente all’Unione europea di erogare contributi destinati a risolvere problemi di ordine economico e sociale. La nuova programmazione che arriva fino al 2013 mira a raggiungere l’obiettivo di una crescita più intensa e maggiori posti di lavoro per tutte le regioni e città dell’Unione. Ecco in dettaglio l’elenco e le spiegazioni sui singoli fondi._
Il Fondo europeo di sviluppo regionale (Fesr) sostiene programmi di cambiamento economico, potenziamento della competitività e cooperazione territoriale. Tra le priorità di finanziamento vi sono: la ricerca, l’innovazione, la protezione dell’ambiente e la prevenzione dei rischi. Anche l’investimento infrastrutturale mantiene un ruolo importante soprattutto per le regioni a basso sviluppo._
Il Fondo sociale europeo (Fse) è legato alla strategia europea per l’occupazione e si concentra su quattro ambiti chiave: accrescere l’adattabilità dei lavoratori e delle imprese, migliorare l’accesso all’occupazione e alla partecipazione al mercato del lavoro, rafforzare l’inclusione sociale combattendo la discriminazione e agevolando l’accesso dei disabili al mercato del lavoro oltre a promuovere partenariati per la riforma nel campo dell’occupazione e dell’inclusione._
Il Fondo europeo agricolo di orientamento e garanzia (Feaog) promuove lo sviluppo rurale e l’adeguamento delle strutture agricole._Mentre lo Strumento finanziario di orientamento alla pesca (Sfop) contribuisce a conseguire l’equilibrio tra le risorse del settore e il loro sfruttamento.
Il Fondo di coesione, infine contribuisce a interventi nei settori dell’ambiente e delle reti di trasporti transeuropee. Si attiva per stati membri aventi un reddito nazionale lordo inferiore al 90% della media comunitaria e copre nuovi membri ma anche altri come Grecia e Portogallo._
Le nuove Aree Obiettivo, invece, sono state così definite: _ Obiettivo convergenza, mira a promuovere condizioni che favoriscano la crescita e una convergenza reale per gli Stati membri e le regioni meno sviluppati; l’obiettivo Competitività regionale e occupazione rafforza la competitività e l’attrattività delle regioni nonché; L’obiettivo di Cooperazione territoriale europea rafforza la cooperazione transfrontaliera mediante iniziative congiunte a livello locale e regionale, la cooperazione transnazionale volta a uno sviluppo territoriale integrato e la cooperazione e lo scambio di esperienze a livello interregionale.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore