In Piemonte cresce la sicurezza It nelle Pmi

EnterpriseStart up
0 0 Non ci sono commenti

La spesa generata nel 2007 dalle piccole e medie imprese è stata di 33 milioni di euro, circa il 40% del mercato totale regionale

Per il prossimo triennio il tasso di crescita previsto a livello nazionale per il settore della sicurezza It nelle Pmi è del 15%, ma in Piemonte, dove nel 2006 il valore del mercato è stato stimato in 72 milioni di euro (11% del mercato nazionale), dovrebbe raggiungere addirittura il 17%. Queste le stime redatta da Idc che ha anche previsto che nel 2007 la security in Piemonte supererà gli 82 milioni di euro e i 90 milioni nel 2008.

Da queste cifre, estremamente confortanti, ha preso spunto un recente convegno organizzato da Assintel e da Ascom Torino. Secondo quanto rilevato da Idc nel 2007 il mercato dei prodotti e servizi di sicurezza in Piemonte è costituito da 13 milioni di euro in hardware, 36 milioni in software e 33 milioni nei servizi – di cui 3,4 milioni per Mss (Managed Security Services) e di questi 0,5 milioni per Mss nelle Pmi.
La spesa generata dalle piccole e medie imprese (50-250 addetti) del Piemonte nel 2007 è stata di 33 miliioni di euro (pari a circa il 40% del totale mercato della sicurezza regionale).

“Una spinta alla crescita è anche data da una normativa sempre più pressante – ha sottolineato Massimiliano Carducci, sostituto procuratore della Repubblica di Milano specializzato in criminalità informatica -. Le regole che tutelano il patrimonio informatico e informativo aziendale attribuiscono all’impresa una forte responsabilità, sia in merito ai reati informatici da essa commessi sia nell’adozione delle misure di sicurezza previste dal Codice Privacy, sia, infine, rispetto ai danni commessi dai propri dipendenti nei confronti dei terzi”.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore