Imprese, il 25% è guidato da donne

EnterpriseStart up
0 0 Non ci sono commenti

Presenti in tutti i settori, le realtà “al femminile” sono 1,2 milioni e crescono il doppio della media

Sono oltre 1,2 milioni e nel 2007 sono cresciute di 8mila unità rispetto al 2006 (+0,7%). Sono più diffuse al Centro-Sud, operano preferibilmente nel commercio, in agricoltura e nei servizi alle persone, dove guidano 1 impresa su due, ma soprattutto crescono due volte più della media nazionale.

Sono le imprenditrici italiane fotografate dall’Osservatorio dell’Imprenditoria femminile 2007, l’indagine semestrale realizzata da Unioncamere sulla base dei dati del Registro delle Imprese delle Camere di Commercio.

Diffuse un po’ in tutti i settori, e non solo nelle attività più tradizionalmente “al femminile” – come il commercio, cura della persona e istruzione -, le imprenditrici sono presenti in modo crescente nei servizi: alle imprese (intermediazione immobiliare, informatica, ricerca: +4,5% nell’anno), alla ristorazione e all’accoglienza (+1,9%). Senza trascurare attività più “maschili” come le costruzioni (+7,5%) o i trasporti (+1,8%). Pur rimanendo consistente (quasi 260mila imprese, più del 20% del totale delle imprese femminili), si va invece lentamente riducendo la quota di imprese rosa nell’agricoltura (-2,3% nei dodici mesi del 2007).

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore