Il Portale dell’Innovazione

EnterpriseStart up
0 0 Non ci sono commenti

Mauro Comolli, presidente di Cedcamera, parla di innovazione e di aiuto alle
imprese, creando una vera e propria agorà con campagne di informazione che
mettano in luce opportunità e rischi, problemi e soluzioni

Cedcamera, azienda speciale di servizi informativi della Camera di Commercio di Milano, fornirà un contributo allo sviluppo di tutte le iniziative sull’Innovazione. L’obiettivo è di mettere in funzione in tempi rapidi, utilizzando le potenzialità della Rete, un Palazzo Virtuale dell’Innovazione, dotato di una pluralità di funzioni. Si tratta di mettere a disposizione quanto già esiste, per aiutare le imprese su questa tematica, creando una vera e propria agorà, aperta a tutte le parti interessate, che faccia emergere esigenze, esempi e proposte. In pratica, aiutare le imprese attraverso campagne di informazione che mettano in luce opportunità e rischi, problemi e soluzioni.
Non si tratta di creare semplicemente un portale di informazioni, quanto piuttosto di costituire e far lavorare sull’infrastruttura Web una squadra di esperti che operino come animatori su tre filoni di attività e servizi. In primo luogo dovranno fare da ponte tra le imprese che cercano innovazione e chi può aiutarle in termini conoscitivi, finanziari, tecnici, di supporto all’internazionalizzazione. Ma anche stimolare il dibattito, creando una sinergia efficace tra imprese, associazioni, soggetti della ricerca e ambienti della innovazione. Infine, contattare e aggregare le imprese che non vedono e non cercano l’innovazione e non sfruttano le opportunità, rischiando di diventare obsolete.
“Il Palazzo Virtuale dell’Innovazione dovrebbe diventare un foro dove trovare consiglio, orientamento e servizi – dichiara Mauro Comolli, Presidente di Cedcamera-. Ma anche un luogo di spettacolo e curiosità intellettuale, dove osserbare i fenomeni che stanno accadendo e incontrare problem solvers o colleghi da imitare. Un luogo dove capire le diverse opportunità che Milano, l’Italia e l’Europa offrono. Quello che si sta creando serve anche a una fascia di imprese poco coscienti delle opportunità che accompagnano l’innovazione. Deve essere un motore propulsivo che va al di là del luogo, sia fisico, del futuro Palazzo, sia virtuale. L’efficacia dell’iniziativa sarà tanto maggiore quanto più il linguaggio di comunicazione sarà semplice e concreto, come quello televisivo alla “YouTube”, con le tecniche delle community e dei social group, privilegiando l’immediatezza dell’esempio rispetto alla astrattezza delle parole “.
La tabella di marcia prevede la messa on-line del portale entro il 30 giugno, seguirà una fase di test che dovrebbe terminare a fine settembre. L’obiettivo è di presentare e rilasciare il portale entro il mese di dicembre 2007.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore