Il magazzino di Gamma Croma

EnterpriseStart up
0 0 Non ci sono commenti

Gamma Croma, azienda specializzata in prodotti per il make-up, ha scelto
Watermark per realizzare un sistema di tracciatura di tutto il flusso dei
materiali gestiti dall’azienda

Fondata a Vaiano Cremasco (CR) nel 1984, Gamma Cromaè una delle prime aziende in Europa nel settore della cosmesi. Ha un fatturato di circa 43 milioni di euro (2006) e una crescita prevista per il 2007 attorno al 10%. Oltre al prodotto confezionato, l’azienda fornisce semilavorati alle più importanti case di cosmetica, tra cui L’Oréal Francia, Deborah, Pupa e Beiersdorf.
L’inizio della collaborazione tra Gamma Croma e Watermark risale alla fine del 2001, con la realizzazione del nuovo sistema informativo basato sulll’Erp Baan IV. Quel progetto aveva consentito di migliorare il servizio al cliente, controllare e porre le basi per razionalizzare e diminuire i costi interni, aumentare la qualità del prodotto e dei processi, oltre a migliorare il flusso interno delle informazioni.

Alla luce dei risultati ottenuti, Gamma Croma ha proseguito il rapporto di partnership con Watermark alla quale sono state affidate varie implementazioni software e ottimizzazioni, passaggi di service pack, progetti d’archiviazione e controllo di gestione, fino ad arrivare al recente, progetto sulla rintracciabilità dei magazzini. “Con la crescita vertiginosa dell’azienda e della gamma di prodotti, per noi era fondamentale implementare una soluzione che permettesse di gestire il magazzino e gli innumerevoli e svariati articoli che lo compongono ? spiega Marco Vietti, capo progetto di Gamma Croma. Grazie alla messa in opera del progetto di tracciabilità di Watermark, finalmente stiamo realizzando la completa tracciatura di tutto il flusso dei materiali gestiti, dal ricevimento della materia prima, fino alla spedizione del prodotto con un considerevole abbattimento dei costi ed una maggiore precisione e miglior dettaglio dei dati di magazzino”.

In particolare sono state automatizzate le operazioni di registrazione dei movimenti tra cui lo stoccaggio del materiale acquistato, i trasferimenti di magazzino e/o di ubicazione, i prelievi e i versamenti per la produzione.
“Con il nuovo progetto, e sfruttando le capacità d’integrazione di Open World e del gestionale SSA Global Baan di Infor con i terminali RF, abbiamo risolto molte difficoltà legate alla operatività quotidiana ? precisa Marco Vietti. La tracciabilità ora è completa: dal ricevimento della materia prima, fino alla spedizione del prodotto finito, e siamo riusciti a velocizzarele operazioni di registrazione e ridurre il margine di errore?.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore