Il 40% delle Pmi non supera la prova Ict

EnterpriseStart up
0 0 Non ci sono commenti

Secondo i risultati di una ricerca del Politecnico di Milano, solo il 12% ha
raggiunto un elevato livello di maturità sia in termini di infrastruttura sia di
applicazioni

Sono davvero poche le piccole e medie imprese italiane che sotto il punto di vista dell’Ict hanno raggiunto un elevato livello di maturità sia dal punto di vista architetturale sia da quello applicativo, solo il 12%. Il 46% dispone di un buon livello di maturità globale ma il 40% è ancora oeimmaturo? su entrambi i fronti.

Il panorama che evidenzia una recente indagine condotta dall’ Osservatorio permanente l’ICT come leva strategica nelle PMI della School of Management del Politecnico di Milano su mille Pmi italiane, mostra una situazione di forte transizione e cambiamento. Circa il 55% delle imprese utilizza un’infrastruttura oein evoluzione?, caratterizzata, cioè, da un buon livello di aggiornamento, anche se non ancora del tutto completa e coerente. Solo il 16% delle imprese dispone di un’infrastruttura ?evoluta?, mentre il restante 29% utilizza un’infrastruttura ?embrionale?, poco aggiornata e con un basso livello di completezza.

Una quota rilevante di aziende è caratterizzata da un basso livello di maturità applicativa: circa una su tre utilizza esclusivamente un pacchetto elementare, che consente di gestire alcune attività di base quali l’amministrazione e la contabilità, eventualmente integrato attraverso lo sviluppo software ad hoc. A queste realtà si aggiunge un certo numero di imprese (circa il 12%) che non utilizzano nessuna applicazione ?lato server?, ma si affidano esclusivamente ad applicazioni di produttività personale. Il restante 45% delle imprese si avvale di un portafoglio applicativo che garantisce un buon livello di copertura dei processi, ma caratterizzato da differenti livelli di flessibilità e standardizzazione.

In particolare, il 17% delle imprese utilizza un parco applicativo poco flessibile, nel 24% dei casi il livello di flessibilità del parco applicativo è medio e infine nel restante 3% di aziende sia il livello di copertura sia quello di flessibilità sono molto elevati. Per la gestione dell’amministrazione e della contabilità, quasi un’impresa su tre ricorre a un sistema gestionale ?evoluto? (nazionale, verticale o ERP), mentre il 43% del totale utilizza soltanto un pacchetto elementare. La percentuale di imprese che hanno adottato sistemi specifici a supporto della Business Intelligence varia dal 5% al 29% sulla base delle dimensioni dell’azienda. Tali applicazioni vengono utilizzate quasi esclusivamente per effettuare analisi commerciali e a supporto del controllo di gestione.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore