I beni della Biblioteca Ambrosiana in formato OpenXml

EnterpriseStart up
0 0 Non ci sono commenti

Per gestire il suo catalogo online e facilitare l’accesso via Internet al proprio patrimonio, l’istituzione milanese si avvarrà dello standard proposto da Microsoft

Particolarmente sensibile alla conservazione del proprio patrimonio, sono ormai alcuni anni che la Biblioteca Ambrosiana ha in atto alcune iniziative per la digitalizzazione dei cataloghi e delle opere. Ora, in collaborazione con Microsoft Italia, la Biblioteca ha dato vita a un progetto pilota mirato alla gestione avanzata dei propri beni digitali e alla standardizzazione delle modalità di accesso ai documenti. Tale progetto è strato messo a punto adottando l’adozione lo standard internazionale per formati documentali Ecma 376 Office OpenXml.

A fronte di tale progetto, sul sito della Biblioteca Ambrosiana è possibile visualizzare le schede informative dei dipinti esposti presso la Pinacoteca sotto forma di documenti in formato Office OpenXml, quindi accessibili per esempio attraverso Microsoft Word, ma anche con qualsiasi altra applicazione che supporti il formato “aperto”.

I documenti contengono sia l’immagine dell’opera sia rilevanti informazioni di catalogo. Le funzioni del sito consentiranno a breve anche di aggregare informazioni selettive sulle opere e di scaricarle su un proprio dispositivo digitale, sia esso un Pc, un palmare o uno smartphone. In questo modo, un visitatore avrà la possibilità di creare una guida digitale personalizzata che potrà portare con sé durante la visita alla Biblioteca.
Sino ad oggi, l’intervento di standardizzazione del patrimonio documentale ha riguardato solo le opere della Pinacoteca Ambrosiana, ma presto potrebbe essere esteso e diventare operativo su tutto il patrimonio attualmente catalogato.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore