Fondo Europeo per imprese di settori informatica e telecomunicazioni

EnterpriseStart up
0 0 Non ci sono commenti

Il programma Ict della Commissione europea finanzia i costi di attività di
ricerca e sviluppo attraverso finanziamenti a fondo perduto che coprono fino al
75% dei costi.

La Commissione Europea, promuove la ricerca e lo sviluppo di nuove tecnologie, prodotti, servizi nel campo dell’informatica e delle telecomunicazioni attraverso il “Settimo Programma Quadro di Ricerca e Sviluppo Tecnologico“. Lo schema di finanziamento è quello dei Collaborative Projects (Strep: Specific Targeted Research Projects e Ip: Integrated Projects, riuniti in un unico schema). In pratica, partner provenienti da almeno tre Paesi europei diversi, devono riuscire a portare avanti la ricerca e lo sviluppo. La ricerca è promossa proprio grazie ad alcuni finanziamenti a fondo perduto che coprono il 50% delle spese progettuali ammissibili, percentuale elevabile fino al 75% per i costi sostenuti dalle Pmi.

Le tematiche in cui è possibile presentare progetti sono quelle di punta nel settore Ict entro le quali la Commissione Europea si aspetta importanti progetti di ricerca: infrastrutture di reti e servizi diffusi ed affidabili; sistemi cognitivi, interazioni e robotica; componenti e sistemi; librerie e contenuti digitali; sanità personalizzata e sostenibile; Ict per la mobilità, sostenibilità ambientale ed efficienza energetica; Ict per una vita indipendente e per l’inclusione; tecnologie emergenti e future.
Vengono finanziati i progetti “Collaborative”, del programma Ict, aperti a tutti i settori e tutte le attività relative alla ricerca e allo sviluppo di nuove tecnologie/prodotti/servizi nei settori dell’ informatica e delle telecomunicazioni.

In particolare, possono essere finanziate varie attività. In primis la ricerca e sviluppo, ma l’attività di ricerca dovrà essere ben definita, con obiettivi e risultati concreti. Tali attività inoltre devono essere realizzate da tutti i partner del progetto. Un altro campo è costituito dalle attività dimostrative, in questo caso si tratta di attività che intendono implementare, in pratica, risultati di azioni di ricerca. Sul fronte del management, la gestione del progetto stesso può essere oggetto di finanzia mento, in questo caso, il coordinatore deve essere uno dei partners del progetto. Il contributo della Commissione Europea arriva a coprire fino al 75% dei costi del progetto a fondo perduto e il progetto può durare tra i due ed i tre anni.

I partner del progetto sono tutti finanziati fino a un massimo dei loro costi ammissibili. I partner stessi, durante il progetto, prenderanno un accordo sulla condivisione dei risultati della ricerca. Infine, per presentare i progetti di ricerca specifica sotto il programma Ict, bisogna attenersi ai bandi della Ue, di prossima emanazione, si prevede che il primo invito a proporre avrà scadenza nel periodo aprile-maggio 2007.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore