Fidimpresa e le banche cooperative sostengono le Pmi marchigiane

EnterpriseStart up
0 0 Non ci sono commenti

Firmata una convenzione che prevede particolari condizioni per gli artigiani
e i piccoli imprenditori associati.

Nelle loro relazioni con il mondo del credito, le piccole e medie imprese sono più soddisfatte dalle risposte ottenute dalle banche locali e regionali, rispetto a quelle fornite dagli istituti nazionali. È quanto risulta da un sondaggio eseguito da Cna Marche presso i suoi associati. Ed è tenendo conto di questi risultati che la stessa Cna, tramite Confidi Fidimpresa Marche, ha sottoscritto una convenzione con le Banche di credito cooperativo delle regione.Per gli artigiani e i piccoli imprenditori associati all’organizzazione artigiana, detta convenzione prevede particolari condizioni per mutui, prestiti Artigiancassa e per altri servizi bancari. Inoltre, le Banche di Credito Cooperativo collaboreranno con Cna per l’organizzazione di seminari, convegni, e manifestazioni.

Quello avvenuto tra Fidimpresa, il Confidi unico di Cna Marche e le Banche di credito cooperativo è l’incontro tra due colossi del credito regionale. Da una parte 19 banche e casse rurali presenti nella regione con 181 sportelli in 228 Comuni con 34 mila soci e una raccolta di 5,6 milioni di euro. Dall’altra la più importante cooperativa di garanzia delle Marche, forte di 16 mila soci con 330 milioni di euro di finanziamenti garantiti e un patrimonio di 26 milioni di euro.

oeinsieme – ha commentato il vicepresidente della Cna Marche Renato Picciaiola – ci proponiamo di difendere e tutelare al meglio il sistema economico e produttivo delle piccole e medie imprese, supportandone le esigenze di finanziamento, con particolare riferimento agli investimenti per lo sviluppo ed ai processi di innovazione?.

Per l’accesso al credito, in Italia le imprese artigiane delle Marche sono seconde solo al Trentino: 3.070 milioni di euro richiesti nel 2006, con una media di finanziamento per impresa di 59.300 euro. LE aziende marchigiane sono invece di gran lunga le prime per quanto riguarda i finanziamenti agevolati Artigiancassa.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore