È la mancanza di fondi a bloccare la crescita delle Pmi europee

EnterpriseStart up
0 0 Non ci sono commenti

Secondo un’indagine condotta da Ge Commercial Finance, oltre il 50% delle
piccole e medie imprese del Vecchio Continente non ha i mezzi economici per
acquistare macchinari e attrezzature

In Europa, oltre il 50% delle Pmi non dispone di fondi sufficienti per acquistare macchinari e attrezzature utili per la propria attività. Questo è quanto emerge dalla ricerca “Il barometro delle Pmi europee” , che è stata promossa dalla società di factoring Ge Commercial Finance e che si è riproposta di esaminare i mezzi economici a disposizione delle piccole e medie imprese europee.

Più in dettaglio, il 34% delle Pmi intervistate ha visto ostacolati o impediti i propri sforzi commerciali e di marketing a causa dalla scarsità di fondi disponibili. A ciò va aggiunto che nel 20% dei casi la mancanza di mezzi economici ha impedito fusioni o acquisizioni, mentre al 17% degli intervistati non ha concesso di assumere personale.

A fronte di questo panorama, va da sé che è molto sentita la necessità di richiedere finanziamenti. Ge Commercial Finance ha determinato che quando si devono reperire fondi, il 60% delle Pmi europee si rivolge a un’unica fonte, solo una su quattro arriva a contattarne due. La quasi totalità (il 93%) vede nella banca l’interlocutore primario quando sorge il bisogno di chiedere denaro da investire.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore