Cnipa e Assinform automatizzano la Pa

EnterpriseStart up
0 0 Non ci sono commenti

Siglato un accordo che prevede la fornitura di prodotti e servizi Ict alla Pubblica amministrazione, finalizzato anche alla crescita delle Pmi del settore

Il pubblico e il privato si accordano con al fine di agevolare la cooperazione e le sinergie nel settore dell’Information & Communication Technology applicato alla Pubblica Amministrazione. Ma non solo. Tra gli obiettivi dell’intesa siglata da Cnipa e Assinform vi è anche l’intenzione di favorire il processo di crescita delle imprese italiane.

L’accordo quadro prevede una serie di aree di intervento di reciproco interesse. In particolare, come ha spiegato il presidente del Cnipa Fabio Pistella, le due strutture «opereranno assieme, nelle fasi pre-competitive dei progetti per la crescita dell’informatica pubblica e su iniziative di interesse e di profilo strategico, per il supporto e lo sviluppo del processo di automazione delle Pubbliche Amministrazioni; le attività di pianificazione e valutazione saranno espletate dal Cnipa, attraverso le migliori e più aggiornate e specifiche informazioni sui trend tecnologici e le offerte di mercato in relazione alle finalità perseguite dal Centro».

L’accordo non solo consolida ulteriormente la collaborazione già da tempo in atto tra i due organismi su attività e progetti relativi allo sviluppo di prodotti e servizi informatici nella Pa, ma rientra anche nella strategia del Cnipa volta a «mettere gli utenti, ossia i cittadini e le imprese, non le pratiche, al centro della progettazione dei servizi erogati dalla Pa».

Il Protocollo d’intesa si propone infatti di rivisitare i rapporti fra pubblico e privato, con la definizione di norme e standard relativi ai vari aspetti dell’informatizzazione dell’apparato pubblico e all’individuazione di normative contrattuali per le forniture di servizi e prodotti Ict alla Pa; di approfondire l’analisi del mercato Ict nella Pa e, nel settore della formazione, di individuare congiuntamente i profili professionali più adeguati all’evoluzione dell’Information Technology, alla migliore definizione e attuazione dei programmi di formazione informatica per le Pa.

Secondo il presidente di Assinform, Ennio Lucarelli, «la collaborazione tra i due organismi «deve rappresentare un contributo concreto per dare nuovi impulsi all’innovazione informatica in Italia, che potranno arrivare coinvolgendo nei progetti anche il tessuto delle medie e piccole imprese informatiche»

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore