Ats Finanziaria promuove la banda larga

EnterpriseStart up
0 0 Non ci sono commenti

L’ingresso in WiFi Company porterà l’azienda a investimenti per la costruzione di reti wireless. Sardegna, Piemonte, Val D’Aosta, Lazio, Puglia e Sicilia le prime aree interessate

Offrire la connessione a banda larga a vaste zone dell’Italia che, nonostante la gara per il WiMax, resteranno isolate. Questa la motivazione che ha spinto Ats Finanziaria, società finanziaria e di servizi di Ats Group – Graniglia & Partners, ad acquisire il 40% di WiFi company e ad affiancare il socio fondatore, il Gruppo Ors.

“Vi sono aree – ha commentato Enrico Pagano, amministratore delegato di WiFi company – in cui l’arrivo di una connessione a larga banda ‘reale’ è improbabile prima dei prossimi 3-5 anni. Altre in cui probabilmente la connessione veloce non arriverà mai, neanche dopo lo sviluppo delle reti Wi-Max. WiFi company punta in tre anni a dare la possibilità di collegarsi attraverso internet veloce a oltre 1 milione di italiani, 50 mila piccole e medie aziende e circa 800 comuni. Il nostro obiettivo è di rendere fruibili sul territorio servizi primari come la telemedicina, l’e-learning, la videosorveglianza, l’home banking, che sono strategici proprio per le aree logisticamente più svantaggiate. L’ingresso in WiFi in qualità di socio finanziario e strategico ci permtterà di estendere le reti WiFi in aree dove altre tecnologie sono economicamente o tecnicamente difficilissime da sviluppare, anche laddove siano supportate finanziariamente da parte dell’amministrazione pubblica: supporto che spesso si rivela insufficiente o inutile”.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore