Addio delega tinta d’azzuro

EnterpriseStart up
0 0 Non ci sono commenti

Il modello unico F24 da quest’anno si paga esclusivamente per via telematica,
se ne dovranno fare una ragione microimprese e popolo della partita Iva

I lavoratori autonomi titolari di partita Iva saranno tra i primi a sperimentare l’obbligo d’invio telematico per il modello unico F24. I moduli che riguardano imposte, contributi e premi Inps non potranno più essere consegnati in banca nel tradizionale foglio di delega azzurrino.

La semplificazione e l’automazione di un adempimento fiscale obbligatorio, non è ancora vista di buon occhio dagli interessati, perchè come microimprese costituiscono in grande maggioranza quella parte del lavoro autonomo che in larga parte non si è ancora informatizzata. Inutile buttare la questione sulla mancata alfabetizazione tecnologica perché l’utilizzo del computer in questi casi è legato alle vecchie funzionalità della macchina da scrivere o al massimo all’utilizzo di qualche foglio di calcolo. L’informatica, insomma, sembra servire solo per compilare e archiviare preventivi e fatture.

La telematica fiscale obbligatoria si potrà praticare attraverso l’home banking e quindi non è necessario dotarsi di grandi attrezzature o sofisticati programmi per farlo, basta un pc e un collegamento Internet, non è necessaria neanche la banda larga. Ma il cambio di procedura ha generato molti mugugni anche perchè non tutti vogliono o sono in grado di praticare l’home banking solo per pagare gli F24. Ma questi signori sono sicuri che l’uso di un tale servizio non è di alcuna altra utilità alla loro microimpresa?

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore