Soa e Rfid in cima all’agenda tecnologica aziendale

Enterprise
0 0 Non ci sono commenti

Una nuova indagine di Idc rivede la lista delle priorità dei Cio da qui al 2009

L’ultima ricerca prodotta da Idc per quanto riguarda le Service-oriented architecture descrive una crescita del 144% tra il 2007 e il 2009, dunque di molto superiore a quanto era emerso l‘anno precedente, in cui il 22% dei Cio intervistati aveva fatto produrre una stima pari a un 53%. Le Soa, dunque, risulterebbero come uno dei must tecnologici per i responsabili Ict ma, secondo gli analisti, a questa percezione ha contribuito moltissimo l’influenza dei media, che tematizzando diffusamente questo argomento, ne continuano a sviscerare vantaggi e prospettive, nonché i vendor, che rilanciano le loro proposte approfittando del momento.

Al secondo posto tra le tecnologie prioritarie emerge la Radio frequency identification, con una stima di crescita relativa all’uso dei tag del 122% che, comparata all’8% dello scorso anno, stravolge le precedenti previsioni che per il 2009 arrivavano a un 18%. Il dato è stato una sorpresa anche per i ricercatori, che avevano considerato l’Rifd come un add on più che uno degli argomenti di punta dell’agenda tecnologica aziendale.

Al terzo posto troviamo il Voice over Ip, con un’intenzione chef a produrre una stima nell’ordine del 97%, sebbene solo il 39% delle aziende intervistate abbia sposato questa tecnologia l’anno trascorso. A scendere nella top list troviamo la certificazione della qualità dei servizi It, la virtualizzazione, lo storave over Ip, l’adozione di strumenti di sales force automation e di marketing management, l’Itil, la gestione documentale e la collaboration e, inifne, la realizzazione di portali o di market place.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore