Si potenzia l’impegno Soa di Ibm

Enterprise
0 0 Non ci sono commenti

Una serie di aggiornamenti alla piattaforma WebSphere spinge in direzione dei
processi disaccoppiati.

La strada Soa intrapresa con convinzione da Ibm sta portando a sviluppi in direzione del miglioramento dei processi di business, attraverso la creazione di processi ?disaccoppiati?, che possano essere monitorati individualmente e allineati per ottenere miglior prestazioni. Costruire architetture con questa logica può esser complesso ed è lì che Ibm vuole intervenire con i propri servizi.

La società ha appena lanciato un’offerta che intende aiutare le aziende di specifici settori industriali ? inizialmente la sanità, le assicurazioni, le banche e le telecomunicazioni ? ad automatizzare i processi utilizzando una Soa (Services-Oriented Architecture). I pacchetti vengono proposti con modelli precostruiti per processi e standard comuni a tutti i settori coinvolti.

L’offerta è il frutto evolutivo dell’acquisizione, compiuta lo scorso anno, di Webify Solutions, azienda focalizzata soprattutto sulla sanità e sulle assicurazioni. Big Blue ha aggiornato i package esistenti e ne ha creati di nuovi per gli altri due mercati. Ciascuno dei pacchetti porta il brand WebSphere Business Services Fabric e ha un prezzo di partenza di 300mila dollari.

La società ha anche aggiornato WebSphere Business Monitor, che traccia le performance dei processi di business. La precedente versione si occupava soprattutto dei processi basati su persone, mentre l’ultima release sposta il focus sui contenuti e offre una vista geografica, attraverso la connessione al servizio Google Maps.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore