Si aggiorna il catalogo Sap con l’arrivo di Business Objects

Enterprise
0 0 Non ci sono commenti

Dopo aver finalizzato l’acquisizione, il big tedesco sta procedendo alla revisione dell’offerta di business intelligence

Circa tre mesi dopo aver finalizzato l’acquisizione di Business Objects, Sap sta affrontando il non facile tema dell’aggiornamento del catalogo applicativo, in particolare nel campo della business intelligence. È soprattutto nel settore della gestione delle performance che il nuovo portafoglio si presenta nutrito, anche a causa delle acquisizioni che le due aziende avevano compiuto da indipendenti: Pilot Software e OutlookSoft per il big tedesco, Alg, Src e Cartesis per lo specialista franco-americano.

Prima di tutto, Sap ha indicato che supporterà per almeno tre anni i prodotti che non saranno ulteriormente sviluppati. Questo significa che gli utenti riceveranno patch e aggiornamenti, ricevendo il supporto tecnico, anche se non dovranno aspettarsi nuovi arricchimenti funzionali.

Nel campo della pianificazione, Sap ha deciso di continuare a sviluppare l’offerta OutlookSoft, divenuta Sap Business Planning and Consolidation (Bpc). I clienti dell’offerta Bo ereditati dall’acquisizione di Src dovrebbero essere incoraggiati a migrare verso Sap Bpc. Sulla gestione dei costi e della profittabilità, verrà invece conservata l’offerta di Alg, che Business Objects aveva ribattezzato Activity Analysis. Non si tratta di una sorpresa, visto che Sap rivendeva il software di un altro specialista (Acom Systems), con il nome di Sap Business Profitability Management.

Parlando di tool per il consolidamento finanziario, la situazione si presenta un po’ più complessa. Sap ha scelto l’offerta di Cartesis (acquisita da Bo nel 2007) come soluzione principale. Tuttavia, i clienti che vogliono optare per un prodotto che associ pianificazione e consolidamento potranno utilizzare Bpc, per il quale Sap conserverà l’interfaccia a Excel. Esiste anche l’offerta Sem Bcs, fin qui nel catalogo Sap, che dovrebbe ancora beneficiare di miglioramenti per quest’anno, ma è destinata a convergere verso Cartesis un giorno o l’altro. Infine, sul fronte del supporto strategico, il big tedesco conserverà i prodotti acquisiti con Pilot Software e denominati Sap Strategy Management, mentre le soluzioni di performance management di Bo dovrebbero essere progressivamente abbandonate.

Non tutte le scelte sono state effettuate in questa fase. Ancora occorre capire il destino di prodotti come Crystal Reports, Web Intelligence, Dashboard Builder, Voyager e altri ereditati da Business Objects, così come di Visual Analyzer e Bex Bi di Sap. Altre notizie in merito dovrebbero arrivare nel corso dell’anno, anche in riferimento alle soluzioni verticali esistenti nelle rispettive offerte.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore