Schneider Electric con Ibm per l’efficienza energetica

Enterprise
0 0 Non ci sono commenti

Tramite Apc si allarga la collaborazione per i data center

I data center moderni devono gestire una richiesta sempre maggiore di alimentazione per lo storage dei dati e l’elaborazione. Con la rapida adozione di nuove tecnologie per rispondere a tali esigenze, il profilo dei costi operativi di un data center tradizionale è cambiato. I costi energetici per alimentare e raffreddare i server sono diventati parte del Tco Per ogni watt di energia utilizzata per alimentare i server, sono necessari fino a 3 watt per l’attività di raffreddamento.
Insieme, Apc e Schneider Electric collaboreranno con Ibm per soddisfare la richiesta di maggiore efficienza energetica nei data center . Schneider Electric e Apc,parte della divisione Apc-Mge della società stessa,hanno infatti aderito all’ Energy Efficiency Initiative di Ibm. Come partner di tale iniziativa, Apc e Schneider Electric potranno fornire le loro soluzioni, i servizi e i prodotti ai clienti Ibm attraverso i servizi Ibm Site and Facilities.

Apc era già partner della Global Alliance di Ibm e fornitore tecnologico dell’architettura Ibm Scalable Modular Data Center che permette l’integrazione di alimentazione, raffreddamento, rack e software di gestione. Essa permette di implementare rapidamente un data center ad elevata efficienza energetica della grandezza di 50 ? 100 mq.
Le aziende potranno progettare e creare un data center in pochissimo tempo e in qualsiasi ambiente di lavoro, utilizzando la competenza di Ibm Global Services e un’architettura standardizzata , riducendo in questo modo i costi di avvio e i possibili errori umani nella gestione del sito.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore