Pronto il nuovo framework Php di Zend

Enterprise
0 0 Non ci sono commenti

Finalmente rilasciata la versione 1.0, che punta molto sulla modularità.

La tecnologia Php continua a marciare al passo di Java e produce framework sempre più completi, anche se facendosi attendere più del previsto. Il creatore del linguaggio di script Zend ha finalmente (dopo un anno di beta) rilasciato l’attesa versione 1.0 di Zend Framework, che si presenta come una biblioteca di classi open source (licenza New Bsd), che permettono di avviare con rapidità un sito di e-commerce, un blog, un portale o altro genere di applicazione Web, appoggiandosi sulla versione 5 di Php.

A differenza di altri framework, come Symfony o Cake, qui gli sviluppatori possono utilizzare solo ciò che interessa loro, in base al principio della modularità. Il framework è stato messo a punto da oltre 250 contributori, fra i quali anche Google e Ibm. Da notare che supporta il concetto di Mvc (modello vista-controller), che permette di modellare i processi specialistici indipendentemente dall’interfaccia utente. Questa funzione è oggi molto ricercata dagli sviluppatori Web.

Zend Framework offre il supporto di un ampio insieme di database (MySql, Db2, Oracle, Sql Server, SqLite e così via), attraverso un’interfaccia object-oriented. Sono possibili sviluppi di applicazioni multilingue, grazie alla presenza di moduli di traduzione conformi alla norma i18m. Il framework supporta anche la maggior parte delle tecnologie di Web services, include un modulo per la generazione di file Pdf e si può interfacciare con le applicazioni online di Google (agenda, word processor e così via) o con i servizi delle varie Amazon o Yahoo.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore