Prima di customizzare Sap bisogna riflettere

Enterprise
0 0 Non ci sono commenti

Un’indagine rivela come nella maggior parte delle aziende, l’Erp di Walldorf non venga utilizzato in tutte le sue performance

West Trax, consulente e specialista nell’ottimizzazione della piattaforma di Walldorf, periodicamente analizza il rapporto costi/benefici delle applicazioni Sap usate da aziende e organizzazioni. I dati evidenziano come in molti settori commerciali l’utilizzo standardizzato di Sap è decisamente sottodimensionato rispetto all’ampia gamma di strumenti a disposizione. I sistemi customizzati, in particolare, risultano utilizzati mediamente tra il 20% e il 40% delle transazioni, inducendo una spesa in molti casi evitabile per attività di supporto e di sviluppo.

Lo studio ha infatti dimostrato come la maggior parte di quelle customizzazioni non sia mai stata utilizzata oppure usata solo raramente. Eppure i costi relativi alle personalizzazioni impattano non soltanto sui budget ma anche sulle risorse aziendali, richiedendo attività di manutenzione, requisiti hardware, tempo e skill dedicati. Ogni progetto riguardante aggiornamenti, virtualizzazioni, consolidamenti o outsourcing, infatti, dilata rischi, spese e carichi di lavoro. Secondo West Trax gli It manager devono stabilire un criterio di base circa l’uso di Sap e la sua ottimizzazione se vogliono davvero supportare l’organizzazione aziendale.

In molte aziene, infatti, il Cio non conosce i rapporti e la frequenza con cui sono utilizzate le transazioni standard e quelle personalizzate; per questo non sono in grado di quantificare in modo accurato e di saper esprimere il valore e i benefici nel corso di un progetto di ottimizzazione del sistema.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore