Nokia collabora con Check Point e Intel per la protezione delle reti aziendali

Enterprise
0 0 Non ci sono commenti

Sinergia tra innovazioni sviluppate dalle tre aziende

Nokia ha rinnovato la collaborazione con Check Point e Intel per la protezione delle reti aziendali che funzionano a velocità superiori al Gigabit. Insieme a Check Point e Intel, Nokia ha inteso migliorare la sicurezza delle aziende con nuove applicazioni di protezione capaci di effettuare un’efficace ispezione del traffico di rete e un’analisi approfondita per identificare eventuali tracce di attacchi senza rallentare la prestazione della rete.

Il primo prodotto di questa collaborazione è la piattaforma di protezione IP2450, un’ appliance di sicurezza che integra firewall/Vpn e protezione Utm di derivazione Check Point . La collaborazione di Intel e Check Point riguarda in particolar modo l’accelerazione delle prestazioni in modo da competere con altre soluzioni che fanno ricorso a chip Asic specializzati.

Un processore quad-core Xeon 5355 permette alla appliance di gestire volumi di traffico elevato in maniera più efficiente a livello di Cpu. Il software di sicurezza Check Point CoreXL è studiato per processori multicore. L’appliance utilizza il sistema operativo protetto Ipso e in opzione una scheda Accelerated Data Path Card. L’appliance di protezione Ip è supportata da servizi e assistenza globali.
Nokia prevede inoltre di supportare la soluzione CoreXL oltre che sulla IP2450 anche su altre piattaforme multicore a partire dai primi mesi del prossimo anno.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore