Nasce un’alleanza sulla qualità del software

Enterprise
0 0 Non ci sono commenti

Alla Rsa Conference di Londra, un gruppo di vendor annuncia la creazione di SafeCode, organismo dedicato alla software assurance.

Ci sono anche i “litiganti” Microsoft e Symantecnell’alleanza SafeCode, annunciata a Londra nel corso della Rsa Conference. L’organismo, che comprende al momento anche Emc, Sap e Juniper, si occupera’ di qualita’ del software, già a livello di codice, quindi in fase di sviluppo, e nasce con l’intento di coinvolgere altre aziende interessate. Per tutti, esiste solo un fee di ingresso, indicato in 50mila dollari.

Microsoft e Symantec collaboreranno qui, nonostante lo specialista di sicurezza sia stato fra coloro che hanno pubblicamente accusato la casa di Redmond di ostacolare il proprio lavoro, rendendo difficoltosa la condivisione di informazioni a livello di Api (Application Programming Interface) su Vista. In particolare, Symantec e McAfee avevano evidenziato come la protezione PatchGuard, inserita da Microsoft a livello di kernel, possa bloccare anche gli strumenti di sicurezza di vendor esterni. Da Redmond è arrivata la disponibilita’ a fornire un accesso alle Api a 64 bit, ma finora non e’ seguita un’azione concreta, nonostante siano passati due mesi dalla polemica.

Ora, però, le due aziende fanno parte del gruppo di membri fondatori di SafeCode, in nome di una relazione definita “sfaccettata” da Ilias Chantzos, government relations manager EMEA di Symantec, quindi inevitabilmente divisa fra attività congiunte e competitività anche serrata.

SafeCode è un organismo guidato da Paul Kurtz, uno dei membri fondatori della Cyber Security Industry Alliance (Csia), oltre che consulente a livello governativo per la sicurezza nazionale negli Usa. Kurtz ha evidenziato come questa sia la prima iniziativa guidata da vendor indirizzata allo sviluppo e al rilascio di prodotti hardware, software e servizi piu’ sicuri e affidabili. «Dove sono le best practice, oggi? Tutti ne parlano, ma come si possono trovare? SafeCode nasce per portare queste best practice in un unico luogo, in modo tale che pubbliche amministrazioni, aziende e individui possono farne il miglior uso», ha spiegato Kurtz.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore