Microsoft Dynamics porta fortuna a Gruppo D.E.

Enterprise
0 0 Non ci sono commenti

Luigi Gandini, amministratore delegato della società, traccia un bilancio del 2007 e sottolinea come Gruppo D.E. sia riuscito a portare a termine la più grande vendita di licenze Dynamics Ax in Italia.

Sviluppo congiunto del business con Microsoft, di cui è certified partner. Riconoscimenti in ambito Dynamics Ax con un venduto di 500 licenze alla società Merloni di Fabriano in provincia di Ancona, la più grande vendita in Italia di Ax.
Sono questi alcuni dei risultati del 2007 messi nero su bianco da Luigi Gandini, amministratore delegato di Gruppo D.E., durante la conferenza di presentazione delle attività e dei risultati conseguiti nel 2007. System integrator attivo in diverse aree dell’Information technology (Erp, Business Intelligence e Crm), nel 2007 chiuderà il bilancio con 10 milioni di euro circa di fatturato, doppio rispetto ai 5 del 2006.
“Cosa è successo nel 2007?”, si chiede Gandini. “La partnership con Microsoft iniziata nel 2003, dopo una serie di investimenti costanti, programmi di marketing comuni e politiche di sconto che hanno portato allo sviluppo congiunto del business, ora ci permettono di raccogliere frutti”.
L’amministratore delegato è soddisfatto dell’operato delle tre business unit dell’azienda: Solution, Microsoft Dynamics e Sap. In particolare, “Con Dynamics Ax, nonostante le difficoltà a trovare clienti finali – spiega Gandini – abbiamo messo a segno la più grande vendita in Italia di Ax con 500 licenze vendute all’Antonio Merloni di Fabriano (An). Nei prossimi giorni andremo a discutere con un’azienda catanese che produce yatch e vuole gestire la produzione attraverso la piattaforma Dynamics”.
Ma la vera sfida il Gruppo D.E. la combatterà nel 2008 con Microsoft sul fronte del Crm. Il 2007 ha visto la crescita delle installazioni Mercurio, il sistema di misurazione dei controlli del gas, mentre per quanto riguarda l’Rfid “stiamo trattando progetti ma sono applicazioni complesse”, spiega Gandini citando il caso Eni.
La previsione per il 2008 è ottimista. La società ha messo in carniere una crescita del 20% su ognuna delle tre business unit.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore