Mercato informatico in calo nel 2008

Enterprise
0 0 Non ci sono commenti

Idc prevede per il prossimo anno una flessione nei numeri, ma anche lo sviluppo di tecnologie apparse nel 2007

Classicamente, a chiusura d’anno, esperti e analisti offrono la loro visione sul tempo che verrà. Idc ha appena pubblicato elementi della propria analisi sul mercato informatico nel 2008, prevedendo, a livello mondiale, l’avvento di un periodo cosiddetto di “post-rottura”. L’analista, infatti, stima che il comparto sia stato particolarmente ricco di novità nel 2007, provocando così delle “disruption” (per dirla all’inglese), come può essere il caso per le applicazioni Web 2.0 o per il software-as-a-service. In questi nuovi e promettenti mercati i grandi del settore intendono saltare a piedi uniti e ciò avverrà nel 2008, con l’arrivo di nuovi servizi e modelli online.

Il periodo di post-rottura andrà a tradursi, però, in un rallentamento della crescita dell’high-tech, con un valore che sarà compreso fra il 5,5 e il 6%, contro il 6,9% registrato quest’anno. Le aree geografiche più vivaci dovrebbero essere il Brasile, la Russia, l’India, la Cina e altri paesi emergenti, così come il segmento delle piccole e medie imprese.

Idc prevede anche la crescita dei nuovi “gadget” Internet di tipo iPhone e dei software che sfruttano le risorse del social networking. Infine, un certo interesse dovrebbe essere suscitato anche dallo sviluppo del green computing.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore