Mentre Apollo va in rampa di lancio, Adobe snobba Vista

Enterprise
0 0 Non ci sono commenti

Rilasciata la prima versione alfa del software runtime cross-platform
destinato al supporto delle applicazioni Internet ?ricche?.

Per gli sviluppatori è arrivato il momento di vedere finalmente come funziona Apollo. Adobe, infatti, ha rilasciato la prima versione alfa del proprio software runtime progettato per supportare le cosiddette ?rich Internet application? (Ria). La prima release consta di un kit di sviluppo e di un file runtime, concettualmente simile all’engine Flash che gli utenti installano sul pc. Il software di Adobe consente di lavorare su applicazioni sviluppate in Flash, Ajax o Html sia online che offline, senza dover utilizzare un browser Web. Adobe intende cavalcare l’onda dell’uso massivo di Internet come interfaccia per ogni situazione di lavoro o di svago, proponendo un concetto di sviluppo che bypassa alcuni degli strumenti oggi più comuni per poter navigare e consentendo di utilizzare dati e ambiente anche senza essere connessi live sulla Rete. Di fatto, secondo il costruttore, Apollo potrebbe essere un concorrente diretto per Java o .Net. Per avere un’idea precisa del realismo di quest’ambizione, tuttavia, occorrerà attendere il rilascio definitivo, previsto entro la fine dell’anno. Intanto, Adobe ha fatto sapere di non avere in previsione alcun aggiornamento dei propri prodotti di digital publishing, da Photoshop e Dreamweaver, per facilitare la transizione dei propri utenti verso Windows Vista. La decisione segue le tensioni oggi esistenti fra Adobe e Microsoft, che hanno portato la prima ad accuse verso la seconda di violazione delle leggi europee, causa il bundle fra Vista e Xml Paper Specification, applicazione per la creazione di documenti concorrente di Acrobat. In questo modo, tuttavia, anche gli utenti che compreranno quest’anno un nuovo pc avranno delle difficoltà, poiché le attuali versioni dei prodotti Adobe hanno problemi tecnici di funzionamento sul nuovo sistema operativo di Microsoft.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore