L’Esb Celtix di Iona si fonde con LogicBlaze

Enterprise
0 0 Non ci sono commenti

Evolve l’enterprise service bus del produttore di middleware, che trae
giovamento dall’acquisizione messa a segno nello scorso aprile.

Evoluzioni in vista per l’enterprise service bus (Esb) Celtix, un prodotto open source che Iona Technologies ha sviluppato in proprio e che ora è destinato a fondersi con il middleware LogicBlaze, per dar vita a un nuovo progetto, battezzato Fuse Esb. Iona ha acquisito LogicBlaze, un produttore di middleware open source, nello scorso aprile, allo scopo di potenziare il lato open source della propria offerta. La tecnologia LogicBlaze aveva già punti di integrazione con Celtix e ora il processo sarà accelerato e completato più rapidamente.

Nel frattempo, il vendor ha spostato Celtix dalla comunità ObjectWeb a quella Apache ed è ora chiaro che l’Esb open source di riferimento sarà Fuse Esb, basato sul ServiceMix di Apache. Gli sviluppi sotto il marchio Fuse non comprendono solo l’Esb, ma anche il Message Broker (basato su Apache ActiveMq), Services Framework (prima noto come Celtix Advanced Service Engine) e Mediation Router, basato su Apache Camel. Tutti questi prodotti, secondo Iona, sono interoperabili fra loro e con l’Esb commerciale Artix. Il vendor si aspetta di ricavare già in questo esercizio del business dalle attivtià open source, soprattutto sul lato del training e dei servizi. È stato aperto anche un sito Web community-driven, all’indirizzo open.iona.com, per fornire agli utenti Fuse risorse di supporto.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore