La Pa tecnologica diventa collaboratore di giustizia

Enterprise
0 0 Non ci sono commenti

L’Alto Commissariato per la lotta alla contraffazione firma con il Cnipa un patto che dovrebbe rafforzare i controlli automatici nel nostro Paese

Puntando anche ad un diretto coinvolgimento delle Istituzioni pubbliche l’Alto Commissario per la lotta alla contraffazione ha siglato un primo protocollo di collaborazione con il Cnipa-Centro Nazionale per l’Informatica nella Pubblica Amministrazione.

L’accordo prevede la creazione di un comitato tecnico-scientifico che presidierà lo sviluppo di procedure automatizzate di implementazione della banca dati, in essere presso l’Alto Commissario, dedicata alla raccolta, al monitoraggio e all’analisi delle informazioni relative alla contraffazione ma anche la razionalizzazione delle basi dati e delle procedure di rilevazione delle Pa impegnate nella lotta alla contraffazione, anche attraverso l’interconnessione tra i sistemi informativi, al fine di evitare duplicazioni e sovrapposizioni di sistema.

Altri punti dell’intesa prevedono il supporto tecnico-specialistico alla valutazione di progetti volti a sviluppare e ampliare l’impiego di nuove tecnologie nella prevenzione, monitoraggio e repressione dei fenomeni di contraffazione nonché alla validazione del sito web dell’Alto Commissario per la lotta alla contraffazione ai fini dell’accessibilità, anche attraverso lo sviluppo di piattaforme di servizio per il cittadino che ne facilitino l’utilizzo.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore