La nuova Attachmate punta su NetIq

Enterprise
0 0 Non ci sono commenti

Gestione e sicurezza le direzioni da prendere

Dalla riorganizzazione aziendale e dalla strategia di offerta di prodotto di Attachmate emergono due filoni di soluzioni, quello della gestione e quello della sicurezza, che sono affidati al brand NetIq. Il business consolidato di Attachmate è quello della connettività host e della gestione del ciclo di vita delle flotte dei personal computer aziendali , che realizza una sorta di estensione della postazione di lavoro aziendale verso il mondo legacy attraverso una serie di strumenti che vanno dalla tradizionale emulazione fino ai web services. Ma il cambio di rotta per uscire fuori da una situazione di fatturato ? maturo? – che peraltro costituisce ancora il 60% del totale di Attachmate – deve venire dalla divisione NetIq, frutto di una acquisizione avvenuta circa un anno fa. A un mondo aziendale, soprattutto finanziario, in cui l’It è stretto tra le sfide dei rischi legati alla compliance e le opportunità di crescita legate all’adozione di nuove tecnologie (Soa, virtualizzazione , Voip, ecc.) NetIq propone una serie di soluzioni specializzate nell’area della gestione dei sistemi, del controllo delle configurazioni e della gestione della sicurezza. Si tratta di diversi tool di gestione e di analisi degli eventi, come AppManager o Configuration Manager, che si appigionano su una serie di agenti software distribuiti lungo i vari nodi e posti di lavoro della rete aziendale. A un anno dall’acquisizione, dei 50 mila clienti di Attachmate, sono 12 mila quelli che adottano prodotti a brand NetIq. Come ricorda Gabriele Porro, direttore vendite e marketing per il sud Europa di Attachmate, nel mondo sono 16 milioni le soluzioni specializzate di NetIq che possono vivere di vita autonoma nel sistema informativo aziendale oppure inserirsi all’interno dei tradizionali sistemi di gestione delle infrastrutture It come quelli di Ibm, Ca, Hp o Bmc. Un esempio è quello di Intesa San Paolo, uno dei clienti di referenza per Attachmate con 36 mila postazioni, che utilizza NetIq App Manager in ambiente Tivoli. Per NetIq la sicurezza ? spiega ancora Porro- ha una doppia valenza , sia di controllo delle configurazioni sia di controllo delle policy aziendali o regolamentari di sicurezza. Entro la fine di quest’anno sarà poi disponibile un unico motore di workflow in grado di gestire eventi e informazioni che arrivano dai punti di monitoraggio e di organizzare in modo automatico sulla base di questi eventi i successivi processi di correzione e soluzione del’incidente. In Italia, dove la filiale di Attachmate ha generato lo scoro anno un fatturato di 11 milioni con 25 persone, la società ha ampliato con successo le proprie attività al di fuori del settore finanziario e della pubblica amministrazione verso il settore manifatturiero con clienti come Gucci e Heinz Italia.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore