La grande impresa virtualizza i client e preferisce tecnologie a lame

Enterprise
0 0 Non ci sono commenti

Secondo Forrester, i client virtualizzati e i blade pc stanno crescendo di popolarità

Da una ricerca condotta da Forrester su un campione di 565 decisori aziendali nordamericani ed europei, emerge che circa il 18% delle aziende ha implementato un software per la virtualizzazione dei pc e un altro 8% ha in programma di farlo entro il prossimo anno. L’adozione di blade pc si attesta al 16% mentre le soluzioni server-based superano il 32%. A scegliere le tecnologie alternative sono soprattutto le imprese di più grandi dimensioni che alla ricerca di nuove economie di scala più convenienti, sperimentano le tecnologie di ultima generazione soprattutto cercando di incrementare i livelli di sciurezza per gestire i lavoratori interni ed esterni.

La virtualizzazione dei client rappresenta la nuova frontiera della gestione aziendale che persegue gli obiettivi di contenimento dei costi e di potenziamento delle politiche di protezione ma anche di semplificazione della gestione, patching incluse, nonché di riduzione dei consumi e di una più flessibile accesso da remoto. Il desiderio di semplificazione guida anche la scelta delle architetture blade. Gli analisti, spiegando che le imprese necessitano di un insieme di differenti tecnologie in quanto ogni tipo di virtualizzazione è progettata per risolvere un problema specifico offrono indicazioni preziose al management: prima di scegliere la tecnologia adatta, infatti, suggeriscono di valutare se gli utenti del client virtuale devono avere un accesso a Internet e se necessitano di un desktop personalizzato, consigliando una stima delle risorse computazionali effettivamente necessarie.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore