La gestione dei data center preoccupa i Cio

Enterprise
0 0 Non ci sono commenti

Una nuova ricerca commissionata da Hp evidenzia la difficoltà di governare la crescita di servizi e applicazioni nelle server farm

Più di un terzo dei responsabili Ict ritiene che nei prossimi due anni i data center non saranno capaci di supportare il crescente incremento della domanda di servizi e applicazioni di supporto al business, soprattutto in vista dell’esplosione dei dati, dell’aumentare della forza lavoro mobile e della crescente necessità di accedere alle informazioni in tempo reale. Il dato viene da una ricerca su 161 Ceo e Cio di aziende di grandi e di medie dimensioni statunitensi, sudamericane, europee, asiatiche, intitolata Hp 2008 Data Center Transformation condotta dalla società di ricerca Penn, Schoen and Berland.

Per rispondere a questa domanda Hp ha annunciato una serie di prodotti e di servizi progettati per aiutare gli utenti a trasformare le server farm da una collezione di machine fisiche e stand alone in un’infrastruttura virtualizzata e flessibile. Questi strumenti tecnologici e queste strategie intendono guidare le aziende verso nuovi asset gestionali per i data center, all’insegna dell’efficienza energetica, l’automazione, la virtualizzazione, il consolidamento e la business continuity. Il tutto gestito da un’unica console che consente di gestire sia i processi fisici che quelli virtuali, come fanno prodotti come Hp Insight Dynamics che, secondo il portavoce ufficiale, riduce del 40% i costi di un data center avvalendosi di tecnologie di ipervisualizzazione, offrendo un supporto multipiattaforma. Tra le altre risposte in termini di prodotto si segnala anche Hp Operations Orchestration Enhancements che permette di gestire ambienti fisici e virtuali automatizzando i processi di controllo dei client, delle applicazioni, dei server, del network e dello storage.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore