Intel investe in Cina

Enterprise
0 0 Non ci sono commenti

La nuova fabbrica costerà circa due miliardi di dollari e sarà la prima del
genere nel Paese asiatico

Intel è pronta a investire in Cina circa due miliardi di dollari per la realizzazione di una fabbrica ad alta tecnologia.

Il principale produttore mondiale di microprocessori ha deciso che il nuovo stabilimento da destinare alla produzione di chip multi-core a 65 nanometri sorgerà nel Paese del Celeste Impero anche se non ha precisato in quale zona e con quali tempi.

Il colosso statunitense ha già in atto consistenti investimenti, circa un miliardo di dollari, in Cina ma è la prima volta che si parla del Paese asiatico come sede per un impianto ad altissima tecnologia capace di produrre le più recenti versioni dei chip.

La scelta di Intel è probabilmente dovuta a strategie che mirano a ridurre costantemente i costi dei chip, strategie che iniziano a produrre qualche effetto negativo sui bilanci delle società come conferma il profit warning emesso da Amd, principale concorrente di Intel, che non è riuscito a raggiungere i risultati previsti nel corso del quarto trimestre 2006.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore